’ndrangheta,-emesse-fatture-false-per-oltre-20-milioni:-piu-di-30-le-persone-arrestate-–-video

’Ndrangheta, emesse fatture false per oltre 20 milioni: più di 30 le persone arrestate – Video

La truffa sarebbe stata realizzata mediante almeno 7 società intestate a prestanome o a imprenditori compiacenti con sedi in Lombardia, Umbria e Calabria, per riciclare i proventi delle attività del clan della famiglia Arena di Isola di Capo Rizzuto

Redazione

’Ndrangheta, emesse fatture false per oltre 20 milioni: più di 30 le persone arrestate – Video

Un giro di fatture false per oltre 20 milioni di euro realizzato mediante almeno 7 società “cartiere”, intestate a prestanome o a imprenditori compiacenti con sedi in Lombardia, Umbria e Calabria, per riciclare i proventi delle attività del clan ‘ndranghetista della famiglia Arena di Isola di Capo Rizzuto, è stato ricostruito dai militari del comando provinciale carabinieri e del comando provinciale della Guardia di finanza di Bergamo, che hanno dato esecuzione a un’ordinanza che dispone misure cautelari personali e reali emessa dal Gip del Tribunale di Brescia, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura bresciana, nei confronti di oltre 30 persone.

In particolare, il provvedimento dispone la custodia cautelare in carcere o ai domiciliari nei confronti di 33 indagati, nonché il sequestro finalizzato alla confisca, anche per equivalente, di oltre 6,5 milioni di euro. Contestualmente, sono in corso decine di perquisizioni in 12 province tra Lombardia, Veneto, Piemonte, Umbria, Sardegna, Basilicata e Calabria. Gli indagati sono ritenuti gravemente indiziati, a vario titolo, di associazione per delinquere, con l’aggravante di aver agevolato le attività della cosca ‘ndranghetistica del crotonese, in relazione a condotte di usura, ricettazione, riciclaggio, autoriciclaggio, trasferimento fraudolento di valori, favoreggiamento, nonché reati tributari e fallimentari.  

Articoli correlati

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *