week-end-a-milano,-come-organizzarsi-per-la-movida

Week-end a Milano, come organizzarsi per la movida

2 minuti (tempo di lettura)

Viene, nella stragrande maggioranza dei casi, declinata come una instancabile capitale economica, ma Milano è molto di più. Si tratta, infatti, di una meta europea da sogno, oltre che di un simbolo dello stacanovismo sotto ogni punto di vista. La metropoli meneghina, infatti, vanta una bellezza urbanistica straordinaria, punto nevralgico di viaggi di lavoro e tour culturali. Il meraviglioso capoluogo lombardo è, inoltre, dimora di una vita notturna accesissima, simbolo di straordinario edonismo. I veri festaioli, a Milano, trovano pane per i loro denti, tra luci abbaglianti e locali di elevata caratura.

Sono diverse le cose per cui la metropoli lombarda è rinomata e, di certo, la nightlife è una di queste. Gli amanti della movida bramano un aperitivo milanese ed una serata senza freni nei club più famosi della città, tra festini trasgressivi e locali di culto in cui poter incontrare le principali personalità dello star system italiano ed internazionale. La Milano da bere è rinomata in ogni angolo del globo, soprattutto per la più dinamica delle baldorie.

Tra party chic e locali alla moda, Milano è la soluzione migliore per chi, anche durante un week-end, non intende affatto restare a casa di sera a riposare, concedendosi vere e proprie nottate memorabili. Abbiamo stilato questa guida proprio allo scopo di fornirvi le migliori dritte per poter trascorrere la più bella serata della vostra vita con la capitale italiana della moda sullo sfondo.

Week-end di movida a Milano, come trascorrerlo?

Passare delle notti di sfrenato edonismo in compagnia degli amici di una vita a Milano potrebbe essere qualcosa da ricordare negli anni. Questo, però, sarà possibile soltanto con la giusta compagnia di amici. Bisognerà accerchiarsi di persone altrettanto festaiole per poter stare al passo della vostra brama di fare festa. Altrimenti, tanto vale buttarsi a capofitto in tutto ciò che la metropoli meneghina ha da offrire, completamente all’avventura. Una soluzione validissima e, decisamente, alternativa per coronare il week-end, invece, potrebbe essere quella di passarlo con una dolce compagnia occasionale, ricercabile con estrema facilità su tutte le piattaforme dedicate in rete contenenti l’elenco delle escort di Milano. Insomma, in questo senso, l’ultima parola spetterà solo a voi e al tipo di serate che desiderate passare.

Dove iniziare la serata a Milano

Il luogo principale in cui poter iniziare e, all’occorrenza, portare avanti la movida meneghina sono i Navigli. Il canale artificiale è iconico, conosciuto in tutto il mondo per ospitare i punti nevralgici della Milano da bere. Al termine dell’orario d’ufficio, infatti, le persone si riversano sulle sponde dei Navigli per fare aperitivo, con l’inizio dei tipici happy hour con cui poter scaldare i motori in grande stile. In ogni caso, sui Navigli possono consumarsi notti memorabili, essendoci anche discoteche e locali notturni molto importanti.

Discoteche a Milano: dove trascorrere una notte senza freni

Le discoteche milanesi sono celebri per i loro party eccentrici e mozzafiato. La metropoli non dorme mai proprio grazie ai migliori club fa visitare assolutamente quando si è in cerca di divertimento senza compromessi. Tra questi, non possiamo non citare la Hollywood Rythmoteque, aperta nel 1973 e, da allora, sempre sul pezzo, ma anche la Old Fashion e l’Alcatraz, particolarmente famoso per i dj set e i concerti internazionali.

Per chi desidera, invece, buttarsi a capofitto nella nightlife più edonistica e lussuosa, la soluzione migliore è il quartiere Brera. D’estate, invece, con il caldo che potrebbe mettere a dura prova chiunque, il consiglio è di fare rifugio presso l’Idroscalo, con le discoteche all’aperto che sorgono, praticamente, in ogni angolo, tra musica house e dance e party esclusivi con dj set selezionati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli di proprietà di Voci di Città, rilasciati sotto licenza Creative Commons.

Sei libero di ridistribuirli e riprodurli, citando la fonte.

Valuta l’articolo!

Totale: 0 Media: 0

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *