viola-ripetutamente-gli-arresti-domiciliari,-arrestato-e-portato-in-carcere

Viola ripetutamente gli arresti domiciliari, arrestato e portato in carcere

E’ accusato di avere ripetutamente violato le prescrizioni della misura cautelare degli arresti domiciliari a cui era sottoposto. Ed è per questo motivo che i carabinieri della Stazione di San Biagio Platani, in esecuzione dell’ordinanza di aggravamento della misura, emessa dalla Corte d’Appello di Palermo, hanno arrestato Raffaele Salvatore Fragapane, 44 anni, di Santa Elisabetta, cugino del boss del mandamento della montagna, Francesco Fragapane. Dopo le formalità di rito, è stato portato alla Casa circondariale “Pasquale Di Lorenzo” di Agrigento.

Raffaele Salvatore Fragapane, nel 2018, era rimasto coinvolto nella maxi inchiesta antimafia “Montagna”. In primo grado venne condannato a dieci anni e otto mesi di reclusione, ma in appello la sentenza di primo grado fu totalmente ribaltata con un’assoluzione “per non aver commesso il fatto”. Il primo aprile del 2021, fu condannato, assieme ad altri due complici, per la maxi rapina, con bottino da oltre 50mila euro, alla banca popolare “Sant’Angelo” di Raffadali.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.