uso-consapevole-degli-antibiotici,-al-via-la-giornata-europea

Uso consapevole degli antibiotici, al via la Giornata europea

L’Asp Vibo sulla ricorrenza: «L’iniziativa ha come obiettivo la sensibilizzazione sulla minaccia rappresentata dalla resistenza agli antimicrobici e sull’importanza di un loro uso prudente»

Redazione

Uso consapevole degli antibiotici, al via la Giornata europea

«Il 18 novembre si celebra la “Giornata europea per l’uso consapevole degli antibiotici” (European antibiotic awareness day – Eaad) nell’ambito della più ampia Settimana mondiale della consapevolezza antimicrobica rilanciata dall’Organizzazione mondiale della sanità, Organizzazione mondiale per la salute animale, Organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura e Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente». Lo riferisce l’Asp di Vibo Valentia in una comunicazione a firma del coordinatore del Prp 2020-2025 Antonino Restuccia e del direttore del Dipartimento Giuseppe Rodolico. [Continua in basso]

L’Asp Vibo Valentia

«L’iniziativa – si fa rilevare – ha come obiettivo la sensibilizzazione sulla minaccia rappresentata dalla resistenza agli antimicrobici (di cui i più temuti al momento risultano gli antibiotici) e sull’importanza di un loro uso prudente. Nella Regione europea, gli ultimi dati confermano che il numero di pazienti infettati da batteri resistenti è in aumento. Si calcola che, ogni anno, circa 33.000 persone muoiono per un’infezione legata a batteri resistenti agli antibiotici. Il carico delle infezioni è paragonabile a quello dell’influenza, della tubercolosi e dell’Aids messi insieme. A livello globale, invece, nel 2019 sono stati stimati quasi 5 milioni di decessi associati alla resistenza agli antibiotici, di cui circa 1.3 milioni attribuibili direttamente a batteri resistenti».

«L’uso prudente degli antibiotici rappresenta l’arma vincente per contrastare l’insorgenza dei batteri resistenti e aiutare a preservare l’efficacia degli antibiotici, perché possano così essere utilizzati anche dalle generazioni future. Tuttavia, sono necessari interventi multisettoriali, secondo l’ormai noto principio One Health. Questo approccio olistico riconosce, infatti, che la salute dell’uomo, degli animali, delle piante e dell’ambiente sono inestricabilmente intrecciati e interdipendenti. Il tema della campagna 2022 è “Prevenire insieme l’antibiotico-resistenza” e richiama a un coinvolgimento di tutti i diversi attori, in tutti i settori, in ottica One Health, per preservare l’efficacia di questi importanti strumenti di cura: solo collaborando si può sperare di contrastare efficacemente lo sviluppo e la diffusione della resistenza agli antibiotici».

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *