ucraina:-severodonetsk,-la-vita-dei-civili-tra-bombe-e-rifugi

Ucraina: Severodonetsk, la vita dei civili tra bombe e rifugi

La città nella regione di Luhansk è sotto attacco: chi non è fuggito si sente abbandonato dagli amministratori locali

27 Maggio 2022

La città di Severodonetsk, nella regione di Luhansk, è ancora sotto il controllo ucraino, ma è costantemente sotto attacco. I bombardamenti hanno avuto conseguenze terribili sui civili rimasti, molti dei quali sono stati costretti a rifugiarsi in scantinati bui, con corrente elettrica limitata e malattie diffuse. Molti cittadini sono arrabbiati con gli amministratori locali che ritengono li abbiano abbandonati: a loro interessa poco se qui governa la Russia o l’Ucraina, vogliono solo che la loro vita torni alla normalità. Maria è rimasta nella sua casa col marito Ivan mentre i loro figli adulti hanno lasciato la città, come ha riferito agli inviati dell’emittente britannica Sky News. La sua speranza è rivederli tornare prima di morire: “È difficile, ma ho detto loro che li aspetterò. Li rivedrò tutti”, racconta in lacrime.

© Copyright LaPresse – Riproduzione Riservata

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.