ucraina,-attacco-cyber-contro-il-gruppo-wagner-|-sicurezza.net

Ucraina, attacco cyber contro il Gruppo Wagner | sicurezza.net

L’Ucraina e i suoi volontari informatici hanno sferrato un attacco cyber contro i mercenari russi del Gruppo Wagner coinvolti nella guerra.

Ukrainian It Army sferra l’attacco cyber

Ukrainian It Army, un gruppo di volontari creato dal governo dell’Ucraina per rispondere alla guerra cibernetica russa, ha colpito tramite un attacco informatico i mercenari russi del Gruppo Wagner ed è entrata in possesso delle informazioni sulle loro identità.

L’attacco, oltre ad aver raccolto i dati personali dei mercenari, avrebbe anche messo fuori uso il sito web dell’organizzazione militare. Il ministro ucraino della Trasformazione digitale Mikhail Fedorov ha dichiarato su Telegram:

Il sito web del gruppo Wagner, che recluta prigionieri russi per la guerra in Ucraina, è stato violato dall’esercito informatico! Abbiamo tutti i dati personali dei mercenari! Ogni carnefice, assassino e stupratore sarà severamente punito. La vendetta è inevitabile!

La dichiarazione è avvenuta tramite un annuncio su Telegram, con l’aggiunta di uno screenshot del sito violato, in cui si legge: “l’esercito informatico ucraino è qui. Ora siamo in possesso di tutti i dati presenti sul sito. Benvenuti in Ucraina. Vi aspettavamo”.

Ukrainian It Army: struttura e attacchi

Il gruppo ucraino ha raccolto numerose adesioni volontarie di esperti informatici provenienti da diverse parti del mondo, uniti nella lotta contro l’invasione russa. Tramite il loro ultimo attacco sono riusciti ad entrare in possesso di informazioni, nomi e fotografie dei mercenari inviati in Ucraina.

Il gruppo di informatici ha già preso di mira servizi di pagamento online, dipartimenti governativi, grandi aziende energetiche, media, compagnie aeree, taxi e servizi di food delivery in Russia. Infatti, non è il primo attacco lanciato dall’Ukrainian It Army contro siti web russi.

Al vertice del Gruppo Wagner si trova Dmitry Utkin, ex colonnello dei servizi di intelligence dell’esercito russo. Il gruppo è già conosciuto per aver compiuto numerosi crimini di guerra in Siria, Libia, Mozambico, Repubblica Centraficana e Mali. Al momento è invece impiegato a reclutare detenuti (circa 1.500) dalle carceri russe per rinforzare i ranghi delle truppe di invasione.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti sulla cyber security dopo l’invasione dell’Ucraina, ne abbiamo parlato in questo articolo.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.