tiktok:-la-nuova-informativa-sulla-privacy-|-sicurezza.net

TikTok: la nuova informativa sulla privacy | sicurezza.net

La nuova informativa sulla privacy di TikTok conferma che il personale cinese può accedere ai dati degli utenti europei.

Vediamo insieme di cosa si tratta.

TikTok: nuova politica per utenti europei

Il popolare servizio di condivisione di video di breve durata TikTok sta rivedendo la sua politica sulla privacy per gli utenti europei. Questo per chiarire esplicitamente che i dati degli utenti possono essere consultati da alcuni dipendenti di tutto il mondo, compresa la Cina.

La piattaforma di proprietà di ByteDance, che attualmente archivia i dati degli utenti europei negli Stati Uniti e a Singapore, ha dichiarato che la revisione fa parte dei suoi continui sforzi di governance dei dati per:

  • limitare l’accesso dei dipendenti agli utenti della regione;
  • ridurre al minimo i flussi di dati al di fuori di essa;
  • archiviare le informazioni a livello locale.

L’aggiornamento delle norme sulla privacy si applica agli utenti situati nel Regno Unito, nello Spazio economico europeo (SEE) e in Svizzera. Secondo quanto riportato da The Guardian entrerà in vigore il 2 dicembre 2022.

Il social network cinese ha dichiarato che:

Sulla base di una comprovata necessità di svolgere il proprio lavoro, nel rispetto di una serie di solidi controlli di sicurezza e protocolli di approvazione, e attraverso metodi riconosciuti dal GDPR, consentiamo ad alcuni dipendenti del nostro gruppo aziendale situati in Brasile, Canada, Cina, Israele, Giappone, Malesia, Filippine, Singapore, Corea del Sud e Stati Uniti l’accesso remoto ai dati degli utenti europei di TikTok.

I controlli di sicurezza

TikTok ha spiegato che i suoi controlli di sicurezza consistono in restrizioni di accesso al sistema, crittografia e sicurezza di rete. Inoltre, l’azienda ha aggiunto che non raccoglie informazioni precise sulla posizione dei suoi utenti in Europa.

Lo sviluppo avviene anche a fronte di un crescente controllo normativo sulla piattaforma su entrambe le sponde dell’Atlantico, che conta oltre un miliardo di utenti attivi mensili. Da sottolineare che ByteDance ha ripetutamente negato di essere controllata dal governo cinese.

Nel luglio del 2022, ha frenato un controverso aggiornamento delle norme sulla privacy in Europa che avrebbe potuto consentirle di servire annunci mirati basati sull’attività degli utenti sulla piattaforma di social video senza il loro esplicito consenso.

Anche negli Stati Uniti l’azienda ha affrontato un periodo difficile. Infatti, Brendan Carr, membro repubblicano della Federal Communications Commission (FCC), ha chiesto di vietare l’applicazione per motivi di sicurezza nazionale, in quanto i dati degli utenti potrebbero essere accessibili alle autorità cinesi.

Il mese scorso, l’azienda ha contestato un articolo di Forbes secondo il quale un team di ByteDance con sede in Cina avrebbe pianificato di utilizzare la piattaforma per tracciare la posizione di alcuni cittadini statunitensi a loro insaputa o senza il loro permesso.

Se sei interessato a un approfondimento su come tutelare il tuo profilo social su TikTok, puoi leggere questo articolo.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *