tennistavolo,-top-spin-messina-battuta-dall'apuania-carrara

Tennistavolo, Top Spin Messina battuta dall'Apuania Carrara

Dopo oltre tre ore di battaglia si è chiuso 4-1 per l’Apuania Carrara sulla Top Spin Messina WatchesTogether il big match della quarta giornata di Serie A1. Al Palasport di Avenza, nella grande sfida che metteva di fronte le vincitrici degli ultimi due scudetti, non è bastato alla squadra allenata da Wang Hong Liang il sigillo del momentaneo 1-1 di Matteo Mutti. La Top Spin ha lottato al cospetto dei toscani e per due volte il quinto set è risultato fatale a João Monteiro, alimentando i rimpianti per ciò che poteva essere e non è stato. Spettacolo ed emozioni nel primo singolare, protagonisti Monteiro, all’esordio stagionale, opposto a Andrej Gacina. Il portoghese, battuto 2-3 in un confronto all’ultimo respiro, è andato ad un soffio dalla vittoria, non concretizzando un match-point nel quarto parziale. Avvio di gara tutto nel segno del lusitano che è partito forte (5-1) ed ha conquistato in maniera larga la prima frazione (11-3). Nel secondo set dal 9-8 per Monteiro si è passati al 10-9 in favore di Gacina. Sventato un set-point, complice una retina l’ospite si è dovuto arrendere al secondo (10-12). Pirotecnico il terzo parziale, con il croato avanti 10-6 e il portoghese capace di cancellare uno ad uno tutti i set-point del rivale, imponendosi in rimonta per 12-10. Incredibile altalena nel quarto: da 5-3 per Monteiro a 9-8 per Gacina e poi al 10-9 per il lusitano, tradotto match-point. Non colta l’occasione di chiudere l’incontro, Monteiro ha ceduto 10-12. Alla “bella”, sul 10-5 per Gacina, annullati i primi tre-match point del croato che ha comunque prevalso per 11-8 al termine di un duello accesissimo.

A seguire, superba prestazione di Matteo Mutti che ha sconfitto (3-1) Tomislav Pucar, riportando la situazione generale in parità. Perso il set iniziale per 2-11, il lombardo ha poi assunto saldamente le redini della contesa. Accelerando dal 3-3 nel secondo parziale, Mutti si è imposto 11-5 a suon di colpi vincenti. Ben più combattuta la terza frazione, con l’atleta della Top Spin che sul 9-9 ha avuto lo spunto del campione mettendo a segno l’uno-due decisivo. Nel quinto set i primi due punti sono andati al croato, poi Mutti è volato sul 10-6, sfruttando il secondo match-point (11-7) per siglare il definitivo 3-1. Nel derby tra “azzurri” Marco Rech Daldosso ha ceduto 1-3 a Mihai Bobocica. Nel primo set Rech aveva recuperato da 3-7 a 9-8, ritrovandosi però a sua volta rimontato e battuto per 9-11. Ottima reazione del bresciano nel secondo parziale, con il sorpasso riuscito sul 9-8. Guadagnatosi grazie ad un gran dritto due set-point, Rech ha trasformato il secondo (11-9). Nella terza frazione il giocatore della Top Spin è stato avanti 6-4, ma alla fine Bobocica è passato 11-8, ripetendosi anche nel quarto set (11-8) e chiudendo così i giochi, nonostante i tentativi di Rech di restare aggrappato alla partita.

Niente da fare (1-3) per Matteo Mutti contro Lubomir Pistej che tra i padroni di casa ha rimpiazzato Andrej Gacina. Grosso rammarico per il primo parziale che vedeva il mantovano condurre per 6-2, prima della rimonta compiuta dall’atleta slovacco, vittorioso per 11-9. Tutt’altra musica nella seconda frazione, con Mutti che si è imposto nettamente per 11-3. Pistej ha però fatto suoi per 11-5 e 11-3 gli altri due parziali, partendo forte in entrambi i casi e proiettando in questo modo i padroni di casa sul 3-1. Tra João Monteiro e Mihai Bobocica è stato il giocatore di Carrara a centrare il successo (3-2) utile a far calare il sipario, mentre al lusitano non è riuscito di prolungare il match fino all’ultimo singolare. Il primo set è finito nelle mani di Bobocica per 11-9. Monteiro si è aggiudicato il secondo prendendo subito un buon vantaggio (6-2) e approdando rapidamente all’11-5. Il portoghese ha proseguito su quella scia anche nel terzo, ma si è visto riprendere dal 5-1, con Bobocica che ha chiuso 11-7. Sensazionale, viceversa, la rimonta firmata dal lusitano nel quarto set: da 3-8 a 11-9, capovolgendo completamente il quadro dopo un provvidenziale time-out. Copione che non si è tuttavia ripetuto alla “bella”, dove Monteiro si è trovato sotto 1-5 e, pur annullando i primi due match-point al rivale sul 6-10, ha finito per cedere 8-11. Vittoria per l’Apuania Carrara che va a quota 6 al primo posto in classifica. Per la Top Spin Messina WatchesTogether, rimasta a 4, il prossimo impegno previsto dal calendario sarà già mercoledì 23 novembre, alle ore 18, in casa della Marcozzi, per il quinto turno del campionato di Serie A1.

Apuania Carrara-Top Spin Messina WatchesTogether 4-1

Andrej Gacina-João Monteiro 3-2 (3-11, 12-10, 10-12, 12-10, 11-8)

Tomislav Pucar-Matteo Mutti 1-3 (11-2, 5-11, 9-11, 7-11)

Mihai Bobocica-Marco Rech Daldosso 3-1 (11-9, 9-11, 11-8, 11-8)

Lubomir Pistej-Matteo Mutti 3-1 (11-9, 3-11, 11-5, 11-3)

Mihai Bobocica-João Monteiro 3-2 (11-9, 5-11, 11-7, 9-11, 11-8)

I risultati della 4ª giornata di Serie A1:

  • Marcozzi-Tennistavolo Norbello 3-3
  • TT Reggio Emilia Grissin Bon-GG Teamwear Sant’Espedito Napoli 3-3
  • Apuania Carrara-Top Spin Messina WatchesTogether 4-1
  • Riposava: TT Genova Cervino

Classifica Serie A1: Apuania Carrara* 6 punti; Tennistavolo Norbello 5; Top Spin Messina WatchesTogether* 4; Marcozzi 3; TT Genova Cervino*, TT Reggio Emilia Grissin Bon*, GG Teamwear Sant’Espedito Napoli 2. *una gara in meno

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *