stragi-di-mafia,-a-briatico-l’iniziativa-«siamo-capaci-di-legalita»

Stragi di mafia, a Briatico l’iniziativa «Siamo Capaci di legalità»

In occasione dei trent’anni dalla morte dei magistrati Falcone e Borsellino, la città del mare omaggia le vittime della criminalità organizzata con un evento in programma nella sede della Prociv

Redazione

Stragi di mafia, a Briatico l’iniziativa «Siamo Capaci di legalità»
Comune di Briatico

A Briatico tutto pronto per la giornata dedicata alla legalità in occasione dei 30 anni dalle stragi di Capaci e Via D’Amelio. È il 23 maggio 1992, quando Cosa Nostra fa saltare in aria un tratto di A29, l’autostrada per Palermo, all’altezza dello svincolo per Capaci. In quell’inferno trovarono la morte il magistrato Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e gli agenti di scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro. [Continua in basso]

Il 19 luglio, 45 giorni dopo, cadono vittime di attentato lungo via D’Amelio il magistrato Paolo Borsellino cinque agenti che lo proteggono: Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina ed Emanuela Loi. Tra le iniziative in programma per ricordare le stragi e le vittime della mafia, anche “Siamo Capaci di legalità”. L’evento è in programma alla sede della protezione civile, via Crispi dalle ore 10.00. Ai saluti delle autorità, seguirà la piantumazione dell’albero della legalità da parte degli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado. L’iniziativa, fa presente il Comune di Briatico, prevede la «consegna di un riconoscimento a chi, durante la pandemia, ha lavorato con dedizione senso del dovere». In programma anche l’intitolazione del giardino della legalità.

Articoli correlati

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.