stonewall-50,-un-incontro-per-riflettere-sull’irruzione-nel-bar-gay-che-cambio-la-storia

Stonewall 50, un incontro per riflettere sull’irruzione nel bar gay che cambio la storia

31 Lug 2022 13:00

Cinquantuno anni fa a New York l’irruzione della polizia nello Stonewall Inn, un bar gay nel Greenwich Village, accende una forte protesta pas- sata alla storia come “la rivolta di Stonewall” e diventa la data di nascita del movimento LGBT negli Stati Uniti e poi nel mondo.

A quei moti è dedicato l’evento “Stonewall50”, giunto alla quarta edizione, organizzato quest’anno dall’Associazione Culturale Dahlia presso la villa comunale di Canicattini Bagni il prossimo 5 agosto.

Da sempre gli interessi e le occasioni di riflessione collettiva organizzati dall’associazione vertono sulla legalità, sui diritti umani e civili, sulle donne e, non ultimo, sui diritti della comunità LGBTQ+.

L’evento, che vede il patrocinio del Comune di Canicattini Bagni e la collaborazione di Agedo Ragusa e del Comune di Ragusa, si articolerà in dibattiti, musica e la performance teatrale del noto attore di origini palazzolesi Marco Paolo Puglisi.

Il focus della presente edizione sarà dedicato ai rischi montanti dell’omo- lesbotransbifobia e della dilagante cultura dell’odio, con ospiti di alto livello. Parteciperanno al dibattito il blogger Dario Accolla, la vice presidente di Agedo Ragusa Elvira Adamo, l’attivista Giorgia Rubera, l’avvo- cato e attivista Lele Russo, il testimone Nat Osman, l’endocrinologo Mario Vetri, l’assessora Marilena Miceli e la presidente di Dahlia Natya Migliori. Modera Luisa Chiarandà, vicepresidente associazione Dahlia.

All’interno verrà presentato il “Progetto Lambda”, sportello di assistenza e ascolto per persone vittime di omolesbotransbifobia, che sarà attivato nei comuni di Canicattini Bagni e Ragusa grazie alle associazioni Dahlia e Agedo Ragusa e ai due Comuni coinvolti.

Non mancano momenti dedicati alle generazioni più giovani, con letture ed attività creative.

Una kermesse che punta sull’approfondimento coniugato all’allegria, superando cliché e stereotipi e guardando senza paura a una società in epocale cambiamento.

L’evento è aperto a tutte e tutti e l’ingresso è gratuito.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.