slow-food-e-istituto-professionale-grimaldi-celebrano-giornata-della-terra

Slow Food e Istituto Professionale Grimaldi celebrano Giornata della Terra

Modica – Si è svolta, giorno 21 maggio, presso l’Istituto Professionale “Principi Grimaldi“ di Modica, in occasione della 52ma Giornata della Terra, una significativa cerimonia che, come ogni anno, ripropone l’attenzione sul rapporto continuo fra l’uomo e la Terra. Quest’anno rimarcando il tema relativo alla diversità biologica delle specie è stata sottolineata, in presenza di molti giovani studenti dell’Alberghiero e dell’Agrario, l’importanza della tematica mettendo a dimora, come gesto simbolico ma molto efficace, una pianta di ulivo donata dalla Condotta Slow Food dei Monti Sicani (Palermo).

Un momento di grande condivisione e confronto sui comportamenti umani, promosso e organizzato dai Docenti proff.sse Lina Lauria e Maria Bonomo, che ha permesso di allargare le conoscenze sulla tutela e conservazione della biodiversità.

La ”Passulunara” cultivar a duplice attitudine (olive da mensa e da olio) coltivata da lunga tradizione nell’areale palermitano e agrigentino, oggi purtroppo è a rischio di regressione. Un campanello di allarme che ci fa molto pensare sugli equilibri biologici presenti e futuri. È per questo motivo che la salvaguardia della biodiversità è talmente importante che fa parte integrante della nostra Costituzione, ha ribadito il prof. Orazio Licitra, vicario dell’Istituto, le scuole rappresentano il luogo adatto per perseguirne l’educazione e il rispetto. Così, dopo aver ascoltato messaggi e notazioni sia da parte dei docenti che degli alunni, si è passati alla piantumazione dell’ulivo in uno degli spazi verdi dell’Istituto. La classe 5° Agrario, seguita dal prof. Francesco Polara Frasca, ha fatto presente che l’azienda dell’Istituto è da molti anni custode e conservatrice del germoplasma olivicolo siciliano. La presenza di questa cultivar “Passulunara” sicuramente importante per gli studi agronomici, sarà oggetto di propagazione nel nostro territorio.

A tutti i compagni dell’Istituto Agrario, ha ricordato il portavoce della classe Giorgio Pediliggieri, l’augurio e l’impegno per il prossimo futuro di continuare gli studi agrari collaborando e proponendo possibili soluzioni alle problematiche di riferimento.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.