“questo-non-e-amore”,-campagna-permanente-della-polizia-di-stato-di-ragusa

“Questo non è amore”, campagna permanente della Polizia di Stato di Ragusa

1 minuto (tempo di lettura)

RAGUSA – Nella Giornata Internazionale contro la violenza di genere, nella provincia di Ragusa, la Polizia di Stato parteciperà con propri qualificati rappresentanti alle iniziative che si svolgeranno nei comuni di Ragusa, Comiso, Ispica e Scicli promosse da associazioni e Enti istituzionali, finalizzate alla trattazione della tematica sotto il profilo di interesse per ogni singolo settore.

Inoltre, a  Ragusa, dalle ore dalle ore 10.00 alle ore 14.00 di venerdì 25 novembre 2022, presso il centro commerciale “Le Masserie”,  personale della Questura sarà presente con il Camper della Polizia di Stato per una campagna di sensibilizzazione sulla delicata tematica della violenza di genere e sulle attività di prevenzione e contrasto messe in campo dalla Polizia di Stato. Si vuole diffondere il messaggio che denunciare gli autori delle violenze che spesso avvengono nel silenzio delle  mura domestiche rappresenta un passo importante per ritrovare la propria dignità e non sentirsi più sole.

Anche quest’anno la scelta di avviare la Campagna permanente della Polizia di Stato “Questo non è amore” presso un centro commerciale della provincia, è stata dettata dalla possibilità  di raggiungere il maggior numero possibile di persone, tra cui molte donne, a cui verrà distribuito l’opuscolo “Questo non è Amore”, predisposto dalla Direzione Centrale Anticrimine, contenente spunti informativi sull’attività di repressione dei reati in materia di codice rosso, quali  maltrattamenti, stalking, violenza sessuale ed omicidio, nonché sull’attività di prevenzione promossa dalla Polizia di Stato, il cui obiettivo è non soltanto perseguire il colpevole di simili efferate azioni ma, innanzitutto,  tutelare, con tempestività, le vittime.

Come di consueto, sarà gradita la presenza della stampa e delle emittenti locali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli di proprietà di Voci di Città, rilasciati sotto licenza Creative Commons.

Sei libero di ridistribuirli e riprodurli, citando la fonte.

Valuta l’articolo!

Totale: 0 Media: 0

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *