Per Condividere Clicca sui pulsanti qui sotto 👇

MOSCA, 07 SET Europa rischio esplosione sociale – Il leader russo Vladimir Putin ha invitato i Paesi europei a “tornare in sé” sulle sanzioni. Gli europei, di fronte all’impennata dei prezzi, “hanno diverse soluzioni: o sovvenzionare i prezzi elevati (dell’energia) o ridurre i consumi. Da un punto di vista economico va bene, ma da un punto di vista sociale è pericoloso. Può causare un’esplosione”, ha avvertito Putin.

“È meglio rispettare gli obblighi contrattuali, le regole civili”, ha affermato riguardo il price cap sull’energia. “È impossibile non rispettare le leggi, oggettive, economiche. Altrimenti ti tornerà indietro come un boomerang”, ha aggiunto. (ANSA).

“La qualità della vita delle persone in Europa viene sacrificata per preservare la dittatura degli Stati Uniti negli affari mondiali”. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin parlando all’Eastern Economic Forum, secondo quanto riporta la Tass.

Le sanzioni imposte dai Paesi occidentali alla Russia costituiscono “una minaccia al mondo intero”. “La pandemia è stata rimpiazzata da nuove sfide globali che pongono una sfida al mondo intero. Mi riferisco alla frenesia delle sanzioni occidentali, agli aggressivi tentativo (dell’Occidente) di imporre un modello di comportamento ad altri Paesi, privandoli di sovranità e soggiogandoli al suo volere”, ha detto il capo del Cremlino.