prostituzione-a-vibo,-attivita-di-repressione-ad-opera-della-polizia

Prostituzione a Vibo, attività di repressione ad opera della polizia

Perquisizioni e denunce al termine di una serie di controlli in alcuni immobili e appartamenti ubicati nel centro della città

Redazione

Prostituzione a Vibo, attività di repressione ad opera della polizia

Un’attività investigativa finalizzata al contrasto dello sfruttamento della prostituzione è stata portata oggi a termine dalla polizia a Vibo Valentia. In particolare, i poliziotti della locale Questura – alla ricerca anche di sostanze stupefacenti – hanno eseguito una serie di perquisizioni in alcuni immobili ed appartamenti ubicati in una zona centrale della città di Vibo. Cinque le donne – tutte di nazionalità straniera – portate in Questura per l’identificazione e che sarebbero da tempo dedite alla prostituzione. La loro posizione è tuttora al vaglio degli inquirenti che – oltre ad inoltrare un’apposita comunicazione di notizia di reato all’autorità giudiziaria – hanno proceduto con alcune denunce. Non si escludono ulteriori sviluppi. La polizia mira in particolare a ricostruire compiutamente i singoli ruoli di tutte le persone al centro dell’indagine.

LEGGI ANCHE: Riciclaggio in Emilia: i vibonesi e il reato associativo. C’è pure un avvocato del Foro di Vibo

Narcotraffico internazionale, arresti nel Reggino e nel Vibonese

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *