ponte-arena,-si-cambia!-mezzi-e-pedoni-possono-transitare-dalle-18-alle-7-e-non-piu-dalle-7-alle-18-–-televallo

Ponte Arena, si cambia! Mezzi e pedoni possono transitare dalle 18 alle 7 e non più dalle 7 alle 18 – Televallo

Ordinanza dell’ex provincia. I lavori non saranno più eseguiti di notte bensì di giorno

Colpo di scena nella lunga e tormentata vicenda relativa al ponte Arena di Mazara del Vallo e ai lavori di manutenzione straordinaria non ancora completati del tutto. Cambia, infatti, l’orario in cui è consentito a mezzi e pedoni di circolare parzialmente sul ponte. Il transito non sarà più consentito dalle ore 7 alle ore 18, come avveniva da circa due mesi, bensì dalle ore 18 alle ore 7 del mattino successivo. Tale modifica sostanziale la prevede l’apposita ordinanza firmata ieri dal dirigente Fabio Battista su proposta del responsabile del procedimento, l’ingegnere Patrizia Murana. Una decisione legata al fatto, come si legge nel testo della proposta,”che la ditta esecutrice dei lavori, a seguito di gravissimi fatti registrati in maniera reiterata e sistematica sul cantiere, debitamente segnalati alle locali forze dell’ordine, che turbano la serenità dei lavoratori durante lo svolgimento dei lavori, mettendo a repentaglio la loro stessa incolumità fisica, ha condizionato la ripresa dei lavori a una rimodulazione della fascia oraria lavorativa da notturna a diurna”.Così, l’ex provincia di Trapani ha sostanzialmente deciso di consentire i lavori di giorno, lasciando aperto al transito il ponte nelle restare ore pomeridiane e notturne. In pratica, si scopre che i lavori di sabbiatura e verniciatura sono fermi a causa di non meglio precisati gravi episodi verificatisi in cantiere tanto da mettere in pericolo gli operai. Una situazione grave, certamente, che va affrontata e che, adesso, costringerà automobilisti, pedoni e abitanti di contrada Bocca Arena a fare i conti con un nuovo orario di transito sul ponte. Insomma, un’ulteriore puntata di una vera e propria telenovela sul ponte Arena che ormai sta stancando davvero tutti, soprattutto gli incolpevoli abitanti di Bocca Arena.  

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *