plenitude-lancia-la-campagna-one-to-zero-challenge:-la-call-for-innovation-internazionale

Plenitude lancia la campagna One To Zero Challenge: la call for innovation internazionale

L’obiettivo è quello di ridurre le emissioni di CO2 e trovare soluzioni innovative per il business del futuro

Plenitude

Plenitude, Società Benefit controllata al 100% da Eni che ormai abbiamo imparato a conoscere molto bene, ha lanciato di recente una nuova challenge che sta facendo parlare molto di sé. Si tratta di una call for innovation internazionale, che chiama in causa start up, spin off universitari, PMI innovative e aziende che abbiano una soluzione interessante e già potenzialmente attuabile per valorizzare al massimo l’integrazione dei business di Plenitude e ridurre le emissioni. One To Zero Challenge è molto più di una call: è un vero e proprio invito a unirsi all’impegno dell’azienda, che ormai da tempo affianca i propri clienti con l’obiettivo di ridurre le emissioni di CO2 e trovare soluzioni innovative per il business del futuro.

D’altronde, Plenitude ha dimostrato a più riprese di avere a cuore le tematiche dell’uso sostenibile dell’energia. Le recenti campagne Clima No Stress e Caldaia No Stress guardano proprio in tale direzione, offrendo ai cittadini e alle imprese soluzioni ad hoc per ottimizzare i consumi.

One To Zero Challenge: a chi è rivolta la nuova call for innovation di Plenitude

One To Zero Challenge è una call for innovation dal respiro internazionale: aperta a tutte quelle piccole medie imprese innovative, a quelle start up e quelle aziende in grado di offrire soluzioni integrate e sostenibili al tempo stesso. In particolare, le soluzioni ricercate da Plenitude sono le seguenti:

  • Soluzioni in grado di abilitare nuovi servizi e modelli di business integrando risorse e linee di business esistenti (soluzioni per facilitare la vendita di energia, nuovi modelli di ricarica elettrica per i clienti business, ecc.);
  • Soluzioni in grado di supportare l’integrazione delle risorse digitali e fisiche di Plenitude al dettaglio, alle energie rinnovabili e alla mobilità elettrica (soluzioni tecnologiche per il monitoraggio e la gestione della fornitura di energia verde, ecc.);
  • Soluzioni che mirino ad aumentare la consapevolezza dei consumatori in merito alle emissioni, ai comportamenti virtuosi da adottare nel nome di una maggiore sostenibilità, ecc.).

One To Zero Challenge: cosa ha da offrire Plenitude

Alle start up e alle imprese che presenteranno le soluzioni di maggior valore, Plenitude offre diversi vantaggi:

  • Possibilità di stringere collaborazioni fruttuose;
  • Accesso alle competenze, agli asset e all’expertise di Plenitude;
  • Visibilità del proprio brand attraverso i canali di comunicazione sfruttati da Plenitude.

Una start up avrà inoltre l’opportunità di accedere direttamente al Selection Day di ZERO, l’acceleratore Cleantech della Rete Nazionale Acceleratori di CDP.

One To Zero Challenge: come partecipare alla call for innovation di Plenitude

Per partecipare alla nuova campagna di Plenitude One To Zero Challenge, le start up e le imprese innovative interessate non devono fare altro che inviare la propria candidatura entro il 4 novembre 2022. Le domande pervenute saranno analizzate e tra tutte ne verranno selezionate 10, che saranno invitate a presentare la propria soluzione al comitato di valutazione finale, ad inizio 2023.

Questa è un’opportunità interessante per le realtà innovative con un progetto già avviato: un’occasione da non lasciarsi scappare, della quale vale la pena approfittare.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *