piume-d’argento-ed-il-sogno-europeo,-ai-quarti-di-finale-con-i-cechi-del-benatky-nad-jizerou

Piume d’Argento ed il sogno europeo, ai quarti di finale con i cechi del Benátky Nad Jizerou

Palermitani superano 4-1 gli islandesi del Tbr

Tre vittorie in tre partite, primo posto nel girone 4 del campionato europeo per club di badminton e qualificazione ai quarti di finale. Meglio di così, le Piume d’Argento non potevano sperare dalla trasferta in Polonia a Bialystok.

Anche oggi non ci sono stati particolari problemi per i palermitani. Gli islandesi del Tbr sono stati superati 4-1. Ieri, nel giorno della storica qualificazione alla fase successiva, era toccato ai lituani del Virus Pixelhouse, battuti 5-0 ed il giorno prima ai norvegesi del Kristiansand Bk, sbaragliati con lo stesso punteggio. Proprio quest’ultimi si sono classificati secondi e parteciperanno ai quarti di finale se la vedranno con i beniamini di casa dell’Uks Hubal Bialystok.

Ma ora viene il bello per i palermitani. I match da dentro o fuori, da eliminazione diretta che però possono regalare un sogno. Già in parte realizzato: arrivare dove nessuna squadra siciliana è mai giunta. Ma sognare non costa nulla.

Ai quarti di finale i cechi del Bk 1973 Benátky Nad Jizerou

Saranno i cechi del Bk 1973 Brantley Nad Jizerou gli avversari delle Piume d’Argento. Domani, venerdì 1 luglio, alle 10 è previsto il quarto di finale ad eliminazione diretta.

I prossimi avversari del club del presidente Paolo Caracausi, hanno chiuso il girone 3 al secondo posto dietro ai polacchi del Suwalski Kb Litpol di Malow. Nel loro raggruppamento hanno battuto la concorrenza dei lituani del Panevezys Bc e degli islandesi del Bh.

In caso di vittoria, le Piume d’Argento affronterebbe in semifinale del campionato europeo per club la vincente tra i francesi del Bc Chambly Oise e gli spagnoli del Recreativo Ies Las Orden che si disputerebbe sempre domani ma alle 16.

Le Piume d’Argento non danno scampo agli islandesi del Tbr

Piume d'Argento al campionato europeo per club

Anche con gli islandesi del Tbr per lunghi tratti non c’è stata storia. Fa notizia il punto lasciato agli avversari per l’infortunio di Martin Bundgaard. Il danese ha avuto un lieve problema fisico ed il presidente Paolo Caracausi ha preferito non forzare e preservarlo per i quarti di finale.

I quattro match disputati sono stati vinti tutti dagli atleti della squadra palermitana per due set a zero. Il doppio misto ha, in verità, faticato un po’. David Salutt ed Hanna Pohl hanno superato Daniel Johannesson e Sigridur Arnadottir per 23-21 e 21-19 in 31 minuti.

Anna Mikhalkova ha archiviato la pratica Juliana Karitas Johannsdottir un 18 minuti conquistando i due set con i parziali di 21-15 e 21-11. Il doppio femminile formato da Anna Mikhalkova ed Hannah Pohl non ha avuto problemi a battere Sigridur Arnattodir e Juliana Karitas Johannsdottir. Netti i parziali di 21-11 e 21-17.

Il quarto punto lo ha portato a casa il doppio maschile formato da Luis Aniello La Rocca e David Salutt che ha superato la coppia David Bjarni Bjornsson e Kristofer Darri Finnsson per 23-21 e 21-15.

Articoli correlati

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.