paravati-in-lutto-per-la-prematura-morte-di-mamma-patrizia

Paravati in lutto per la prematura morte di mamma Patrizia

La 34enne, stroncata da un male incurabile, era molto amata nel paese natio di Natuzza Evolo. Lascia il figlio di un anno e il suo compagno

Giuseppe Currà

Paravati in lutto per la prematura morte di mamma Patrizia

Mamma Patrizia

È un paese in lutto Paravati. La morte della 34enne Patrizia Grillo, avvenuta nelle scorse ore, sta destando sconcerto, costernazione e dolore su tutto il territorio, stati d’animo sommati a quel senso di impotenza tipico di quando il destino strappa crudelmente e prematuramente ai suoi cari e alla comunità una giovane vita. Patrizia, Patty per gli amici, nel paese natio della Serva di Dio di Natuzza Evolo era amata e ben voluta da tutti. Per il suo carattere gioviale, ma anche per il suo essere l’amica di tutti, pienamente inserita nel contesto sociale in cui viveva. A portarsela via, in poco più di un mese, è stato un tumore dei più subdoli e nocivi che non le ha lasciato scampo. «Purtroppo la vita – confidava ultimamente agli amici e ai suoi familiari – mi sta mettendo a dura prova, ma pian piano ce la faremo». Invece non ce l’ha fatta, nonostante da “guerriera” abbia lottato con tutte le sue forze, nel tentativo di vincere la difficile e disperata battaglia con quella che lei stessa definiva “la bestia”. Sì perché Patrizia aveva ancora tanta voglia di vivere e di non lasciare questo mondo e i suoi affetti più cari. Aveva, in particolare, il desiderio di crescere con tutto l’amore di mamma il suo piccolo Angelo, il bambino avuto un anno fa con il suo compagno. Le piattaforme mediatiche sono state in queste ore inondate di messaggi di affetto a lei indirizzati da amici e conoscenti. [Continua in basso]

«Ti terremo sempre nel cuore, ricordando tutti i momenti che abbiamo trascorso insieme. La vita è stata ingiusta ma siamo sicuri che continuerai ad essere presente tra di noi… per sempre nel cuore». Questo uno dei pensieri espressi nei suoi confronti, a firma “gli amici della piazza”. Lo scorso anno, in piena pandemia, aveva tra l’altro dovuto rinviare al prossimo mese di agosto il preventivato e agognato matrimonio, a causa delle precarie condizioni di salute del papà, anch’egli alle prese con il cancro. L’amato genitore qualche mese fa è morto proprio a causa di questo male incurabile. I funerali di Patrizia saranno celebrati domani 27 maggio alle 16, nella chiesa matrice intitolata alla “Santa Maria degli Angeli”. Vi parteciperà un’intera comunità di Paravati attonita e affranta. La giovane donna sarà seppellita con l’abito nuziale, lo stesso che aveva già acquistato e scelto per il matrimonio con il suo Alessandro. Lo indosserà adesso per salire in Cielo… accompagnata per mano da papà Angelo.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.