paravati,-i-genitori-del-feritore:-«massima-solidarieta-per-il-ferito-e-la-sua-famiglia»

Paravati, i genitori del feritore: «Massima solidarietà per il ferito e la sua famiglia»

La famiglia del quindicenne – che respinge gli “attacchi” arrivati via social – attraverso il legale chiede scusa per l’accaduto e sottolinea di aver subito condotto il giovane, molto provato, dai carabinieri per essere sottoposto ad interrogatorio

Redazione

Paravati, i genitori del feritore: «Massima solidarietà per il ferito e la sua famiglia»

Arrivano alcuni chiarimenti da parte dell’avvocato Tommaso Zavaglia sul ferimento a colpi di coltello avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri di Paravati. Ricevo mandato dai genitori del minore coinvolto nel ferimento avvenuto in data 31.10.2022 nella frazione Paravati del Comune di Mileto, al fine di segnalare, in conseguenza della pubblicazione degli articoli di stampa e al conseguente livore mediatico che si è scatenato sui social network, alcuni tratti della vicenda de qua, nella consapevolezza che non sia questa la sede per affrontare questioni di merito aventi natura prettamente processuale. Una premessa è d’obbligo. La delicatezza dell’accaduto, conseguenza del ferimento di un giovane e del coinvolgimento di un minore, impone la massima cautela, da parte di tutti, nella trattazione della vicenda. Sullo sfondo rimane il dolore, per ragioni diverse ma di eguale valore, di due stimate famiglie. [Continua in basso]

Ciò posto, ferma restando la drammaticità dell’accaduto, si intende segnalare primariamente che, a differenza di quanto riportato sulle testate giornalistiche, la vicenda non ha avuto scaturigine da una rissa tra giovani (e dunque non vi è stata contrapposizione tra gruppi di persone, implicita alla definizione) essendosi trattato di una “semplice” colluttazione tra due (e solo due) soggetti, di cui uno di appena quindici anni e l’altro di diciannove.

A seguito dell’accaduto (la segnalazione è precipuamente rivolta a quanti in queste ore hanno preso di mira con commenti avventati sui social network il nucleo familiare del quindicenne, paventando deficit educativi) i genitori del minore, in pieno spirito collaborativo, lo hanno condotto presso la locale Stazione dei carabinieri, e ciò prima che lo stesso fosse identificato dalle forze dell’ordine. Nonostante la giovanissima età il minore, molto provato per l’accaduto, si è proficuamente sottoposto ad interrogatorio alla presenza dello scrivente difensore lumeggiando la propria posizione, con ciò dimostrando un notevole senso di responsabilità e dando un utilissimo contributo alla prosecuzione delle indagini. Conclusivamente, i miei assistiti, angosciati dall’accaduto, intendono manifestare, mio tramite, la massima vicinanza e solidarietà nei confronti del giovane ferito e della sua famiglia”.

LEGGI ANCHE: Paravati: giovane ferito a colpi di coltello da un minorenne, indagini dei carabinieri

Articoli correlati

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *