oss:-quali-sono-le-materie-di-studio-per-l'abilitazione-finale?

OSS: quali sono le materie di studio per l'abilitazione finale?

Per esercitare come Operatore Socio Sanitario (OSS) in Italia occorre essere abilitati dopo un apposito corso di formazione della durata minima di 1000 ore. Ma cosa occorre studiare per l’attestato finale?

L’Operatore Socio Sanitario (OSS) è quel professionista che fa da supporto all’Infermiere e al sanitario più in generale. E’ in grado di agire in autonomia mediante il rispetto dei canoni prefissati nel suo Profilo, ovvero l’Accordo Stato-Regioni del 22 febbraio 2001.

Nel Profilo sono indicare tutte le attività assistenziali che l’OSS può può fare in autonomia in ambito pubblico e in ambito privato, in ospedale o sul territorio, in regime di dipendenza o di libera professione (Partita IVA).

Per Diventare OSS occorre seguire un apposito Corso di formazione della durata minima di 1000 ore. Esistono “specializzazioni” per l’Operatore Socio Sanitario, riconosciute soprattutto in alcune regioni del Nord, come il Responsabile delle Attività Assistenziali (RAA) o l’OSS-FC (il super-OSS con formazione complementare).

Per poter operare l’OSS deve seguire il corso e superare l’esame finale.

Come si svolge la verifica di fine corso?

All’Articolo 13 l’Accordo Stato-Regioni prevede che all’esame siano ammessi gli studenti che hanno frequentato il corso di formazione ed hanno totalizzato assenze non superiori al 10% delle ore di corso.

L’esame si sviluppa in due prove e davanti ad una apposita Commissione Regionale:

  • teoria;
  • pratica.

Gli allievi che superano entrambe le prove ricevono un attestato di qualifica, regolarmente rilasciato dalla Regione o dalla Provincia autonoma organizzatrice (senza il logo dell’Ente regionale o provinciale e la firma dell’assessore al ramo non ha alcuna validità) e valido su tutto il territorio nazionale, nelle strutture, attività e servizi sanitari, socio sanitari e socio assistenziali.

La Legge sancisce, inoltre, che le Regioni e le Province autonome hanno facoltà di valutare i titoli pregressi conseguiti dal candidato e di quantificarli in credito formativo in relazione al percorso di abilitazione per operatore socio-sanitario.

Di cosa si occupa l’OSS?

Lo scopriamo assieme in questo servizio:

Diventare OSS. Ecco come fare.

Materie da studiare.

Il programma di insegnamento, secondo quanto stabilito dalla normativa di riferimento, prevede:

  • elementi di legislazione nazionale e regionale in materia previdenziale e socio-assistenziale;
  • elementi di legislazione sanitaria e organizzazione dei servizi relativa specificamente alla figura dell’operatore socio sanitario;
  • elementi di etica e deontologia professionale;
  • elementi del diritto del lavoro e dei rapporti da dipendente;
  • elementi di sociologia e psicologia;
  • nozioni inerenti agli aspetti psico-relazionale ed agli interventi di assistenza in base alle
  • specifiche caratteristiche dell’utenza;
  • elementi di igiene;
  • disposizioni generali in materia di protezione della salute e di sicurezza dei lavoratori;
  • igiene dell’ambiente e comfort alberghiero;
  • nozioni di intervento assistenziale rivolti alla persona, in relazione a particolari “situazioni di vita” ed alla tipologia di utenza a cui è rivolto;
  • elementi di metodologia del lavoro socio sanitario e di assistenza sociale.

Leggi anche:

Profilo Professionale dell’OSS. Accordo Stato-Regioni del 22 febbraio 2001. Ambiti di lavoro e competenze.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.