nortonlifelock-e-avast:-autorizzata-provvisoriamente-la-fusione

NortonLifeLock e Avast: autorizzata provvisoriamente la fusione

L’autorità di regolamentazione antitrust del Regno Unito autorizza provvisoriamente la fusione di NortonLifeLock con Avast. La fusione ha avuto un valore di oltre 8,1 miliardi di dollari.

Cos’è successo

L’autorità antitrust del Regno Unito, la Competition and Markets Authority, ha autorizzato in via provvisoria la proposta di fusione tra i produttori di antivirus NortonLifeLock Inc. e Avast plc.

La CMA ha annunciato il 3 agosto 2022 la sua decisione. La notizia ha fatto impennare le azioni di Avast di oltre il 40%, mentre quelle di NortonLifeLock sono salite del 6% circa.

NortonLifeLock, con sede a Tempe, Arizona, e Avast, con sede a Praga, forniscono entrambe software antivirus per il mercato consumer. Offrono, inoltre, una serie di altri prodotti per la sicurezza informatica. Le aziende forniscono software per reti private virtuali (VPN) e strumenti che facilitano il download degli aggiornamenti per i programmi in esecuzione su un dispositivo. 

NortonLifeLock è stata conosciuta come Symantec Corp. fino al 2019. In quell’anno, Symantec ha venduto la sua attività di cybersicurezza aziendale a Broadcom Inc. in un’operazione da 10,7 miliardi di dollari. L’azienda, rinominata successivamente NortonLifeLock, ha aggiornato la sua strategia per concentrarsi principalmente sul mercato consumer. 

NortonLifeLock e la decisione di unirsi ad Avast

NortonLifeLock e Avast hanno annunciato la loro intenzione di fondersi lo scorso agosto. Secondo le società, l’accordo avrebbe valutato Avast tra gli 8,1 e gli 8,6 miliardi di dollari.

Inizialmente le società avevano cercato di completare l’acquisizione entro aprile. Tuttavia, la transazione è stata ritardata dopo che la CMA ha sollevato problemi di antitrust.

L’autorità di regolamentazione ha avviato un’indagine a marzo per determinare se la fusione di NortonLifeLock con Avast possa ridurre la concorrenza nel mercato britannico della sicurezza informatica.

La CMA ha deciso di autorizzare provvisoriamente la fusione dopo che la sua indagine ha concluso che l’operazione non solleva problemi di antitrust. In particolare, l’autorità di regolamentazione ha rilevato che NortonLifeLock e Avast continueranno ad affrontare una forte concorrenza nel Regno Unito dopo la chiusura della fusione. 

Le fonti di concorrenza secondo la CMA

La CMA ha indicato McAfee Corp. come una delle principali fonti di concorrenza. McAfee è stata acquisita da un consorzio di investitori lo scorso anno per oltre 14 miliardi di dollari. E fornisce software di sicurezza informatica sia per il mercato consumer che per quello enterprise. 

Secondo la CMA, la società che nascerà dalla fusione di NortonLifeLock e Avast dovrà affrontare anche la concorrenza di “una serie di altri fornitori”.

Anche la crescente gamma di strumenti di sicurezza informatica di Microsoft Corp. ha contribuito alla decisione della CMA di autorizzare provvisoriamente l’operazione. L’autorità di regolamentazione ha stabilito che negli ultimi anni il software di sicurezza informatica di Microsoft per Windows è diventato competitivo con diversi prodotti antivirus autonomi. 

Inoltre, la CMA ritiene che una serie di nuovi strumenti introdotti di recente dall’azienda “probabilmente rafforzerà ulteriormente il ruolo di Microsoft come concorrente in futuro”.

“Dopo aver raccolto ulteriori informazioni dalle aziende coinvolte e da altri operatori del settore, siamo attualmente convinti che questo accordo non peggiorerà le opzioni disponibili per i consumatori”. È quanto dichiarato da Kirstin Baker, presidente del gruppo di indagine della CMA. “Per questo motivo, abbiamo concluso in via provvisoria che l’accordo può essere portato avanti”.

La finalizzazione della fusione tra NortonLifeLock e Avast

La CMA ha invitato le parti interessate a inviare commenti sulla sua decisione entro il 21 agosto. L’autorità di regolamentazione prevede di pubblicare una relazione finale sulla proposta di fusione tra NortonLifeLock e Avast entro l’8 settembre. In un aggiornamento pubblicato di recente, le società hanno dichiarato di aspettarsi che l’operazione si concluda al più presto il 12 settembre.

Quando l’anno scorso è stata annunciata la fusione, NortonLifeLock e Avast hanno previsto che la società combinata avrà più di 500 milioni di utenti in tutto il mondo

Inoltre, si prevede che l’accordo faciliterà le sinergie di costo annuali per 280 milioni di dollari.NortonLifeLock e Avast prevedono anche “un ulteriore potenziale di crescita derivante dalla nuova capacità di reinvestimento“. Ciò consentirà di aumentare gli investimenti nello sviluppo dei prodotti e nelle iniziative di crescita.

Greta Kapllani

Sono una ragazza albanese con una forte passione per le lingue e ciò che la comunicazione può creare se usata in modo strategico. Nel tempo libero mi piace leggere e scrivere poesie in lingue diverse.

Scopri tutti gli articoli di Greta Kapllani

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.