navetta-elettrica-nel-centro-di-agrigento:-parte-il-mudibus

Navetta elettrica nel centro di Agrigento: parte il Mudibus

Un servizio per agevolare il raggiungimento e la fruizione degli attrattori e delle risorse culturali del centro storico e del colle di Agrigento. È stato pensato da Ecclesia  Viva con il Museo Diocesano, sostenuto dal MIC-Invitalia. Il progetto ha l’ambizione di aumentare il flusso di soggetti che visiteranno il centro storico di Agrigento e il colle in maniera particolare, mettendo in pratica soluzioni di innovazione sociale e culturale, con mobilità sostenibile green attraverso i Mudibus, navette turistiche elettriche. Il progetto stagionale, reso possibile dalla collaborazione con il Comune di Agrigento per la stagione estiva 2022, sarà operativo dal 2 agosto dal Lunedì al sabato e sarò garantito dalle 10 alle ore 13,00 e dalle ore 15,30 alle 19,00 con la pausa pranzo. I mezzi elettrici attraverseranno le vie del centro storico e centro città, alcune delle quali non servite dal trasporto pubblico urbano. Un servizio con soste presso o vicino siti monumentali. “Il servizio – dicono gli ideatori- presenta un notevole carattere di innovazione in quanto consente ai turisti, che hanno visitato la Valle dei Templi, lasciando i propri mezzi nei parcheggi pluripiano o in Piazza Vittorio Emanuele, di raggiungere il centro città e il colle e percorrere in maniera agevole e flessibile le vie cittadine”. Si potranno raggiungere, senza fatica, i luoghi turisti e della cultura della Città: Museo Diocesano, Cattedrale, Torre Montaperto, Torre medievale dell’orologio, o Sala dei Sarcofagi, Sala dei testi antichi, o Ex aula capitolare. E, ancora, il Palazzo Vescovile, la Chiesa S. Maria dei Greci, Antiquarium S. Maria dei Greci,  Chiesa e museo di Santo Spirito , il Palazzo Filippini, Chiesa Sam Lorenzo, Teatro Pirandello. Il servizio permetterà di veicolare il flusso turistico che gravita nel centro della città e verso il colle;  offrire un servizio green poichè i mezzi sono elettrici; alleviare la fatica dei turisti e visitatori che salgo verso il centro storico e sul colle;  servizio per raggiungere i b&b lasciando le macchine al parcheggio pluripiano e alleggerimento del traffico nel centro storico;  servizio hop-off. “Non può essere  trascurato- affermano ancora gli ideatori- il valore aggiunto che deriva da un sistema che permette di muoversi senza emissione di gas tossici e che contribuisce al miglioramento dell’idea di Agrigento come città a misura d’uomo: proporre mezzi di mobilità alternativi ed ecologici contribuirebbe a realizzare un’inversione di tendenza nell’idea di costruzione di una città più pulita e vivibile, generando sistemi virtuosi per il territorio e l’ambiente.”

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.