musica,-conclusa-la-13a-edizione-del-festival-citta-di-mascalucia

Musica, conclusa la 13ª edizione del Festival città di Mascalucia

Musica, conclusa la 13ª edizione del Festival città di Mascalucia. Trenta i cantanti che si sono esibiti sul palco del Parco Trinità Manenti

Un lungo applauso ha accolto il XIII “Festival della canzone Città di Mascalucia” che ieri sera, dopo due anni di assenza per l’emergenza Covid-19, è ritornato sul palco del Parco Trinità Manenti della cittadina etnea, di fronte a un numeroso pubblico attento e partecipe. L’evento, ideato da oltre un decennio dal direttore artistico Maurizio Casella e organizzato da Carmelo Russo e Nunzio Russo di Cenacolo 2000, con la collaborazione di Lino Mancuso, è stato patrocinato, come sempre, dal Comune di Mascalucia. Tra gli ospiti, infatti, il Sindaco Vincenzo Magra e l’Assessore ai lavori Pubblici e Patrimonio, Damiano Marchese.

Condotta con accattivante maestria, dal presentatore e showman Ruggero Sardo, la manifestazione ha visto gareggiare tra loro, 30 finalisti provenienti da diverse località della Sicilia e di Malta, che dopo aver superato un’ardua selezione tra più 120 aspiranti cantanti, sono stati suddivisi nelle tre categorie “junior”, “inediti” e “senior”, esibendosi dal vivo, accompagnati da un’orchestra diretta dal Maestro Daniel Zappa.

La qualità delle esibizioni ha messo in difficoltà le valutazioni della giuria d’eccezione: il cantautore e musicista Luca Madonia; il cantante, direttore d’orchestra e musical performer Marco Vito; Lilla Costarelli, docente di canto, pianista, con un passato da corista al Festival di Sanremo.

Per la categoria junior, a classificarsi vincitrice della kermesse è stata Morgana Santini, il secondo e terzo posto sono, invece, andati rispettivamente a Giorgia Tornatore e Luigi Rinoldo. Per la categoria senior, ad aggiudicarsi il primo posto è stato Nazio Rotin, seguito da Gabriele Licciardello e da Domenico Barbera. Per la sezione inediti: il primo posto è andato al gruppo The Firewall, il secondo ad Amelia Kalabic, e il terzo, in un ex-aequo, a Cateno Oliveri e Antonio Cirasa.

“Ringrazio Maurizio Casella, – ha dichiarato Vincenzo Magra- senza la sua determinazione, mossa dalla passione per la musica, non ci sarebbe stata la tredicesima edizione del Festival, che ha trovato supporto nell’Amminstrazione Comunale e, in particolare, nell’Assessore allo Sport e Turismo Alfio D’Urso e nel Responsabile Ufficio Sport e Turismo, Antonio Giardina. E’ motivo di orgoglio, per noi, riportare sul palco di Mascalucia questi giovani e straordinari artisti”.

La giuria della critica, composta da giornalisti e addetti ai lavori del settore radio televisivo, tra cui l’editore di Globus Television Enzo Stroscio, ha assegnato i premi della critica e della migliore presenza scenica. A vincere rispettivamente il riconoscimento della critica e della presenza scenica, per la sezione “junior”: Giuseppe Gianino e Luigi Rinoldo; per la sezione “senior”, Miriana Furnari e Rosangela Spadaro; per la sezione “inediti”: Cateno Oliveri e la band The Firewall. Il premio Globus Television è andato, invece a Cateno Olivero.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.