milan-spezia-2-1,-decide-giroud-all'ultimo-respiro-–-lapresse

Milan-Spezia 2-1, decide Giroud all'ultimo respiro – LaPresse

Italy Soccer Serie A

I rossoneri salgono al secondo posto da soli, a sei punti dal Napoli capolista

5 Novembre 2022

Il Milan soffre ma riesce a battere lo Spezia a San Siro grazie a una prodezza di Giroud al 89′. Al Meazza finisce 2-1 e i rossoneri salgono al secondo posto da soli, a sei punti dal Napoli capolista. Al gol di Theo Hernandez al 21′ aveva risposto Daniele Maldini, con una splendida rete davanti a suo padre in tribuna e nello stadio in cui è cresciuto, un tiro a giro al 59′. Quando il match sembrava avviarsi sui binari del pareggio, ci ha pensato l’attaccante francese a regalare i tre punti al Diavolo.

Il Milan parte in avanti, al 5′ Brahim Diaz arriva al tiro da fuori ma non inquadra la porta e il pallone finisce alto sopra la traversa. Al 13′ è lo Spezia a creare un pericolo con Caldara, ma Tatarusanu è bravo a deviare in angolo. Al 14′ devastante azione sulla fascia di Leao, che arriva a mettere al centro per Tomori: il tiro del difensore viene respinto con i piedi da Dragowski. Al 16′ doppia occasione per i rossoneri: un gran tiro di Krunic si stampa sull’incrocio dei pali, sul prosieguo dell’azione grandissima parata di Dragowski su tiro ravvicinato di Brahim Diaz. Al 18′ ancora Dragowski si oppone a un missile da fuori di Messias, ma il Milan sta crescendo, mentre i liguri provano a rendersi pericolosi nelle ripartenze. Al 21′ il Milan passa con Theo Hernandez: stop di petto e tiro al volo da pochi passi su assist perfetto di Bennacer. Dopo un check al Var per un possibile fuorigioco il gol viene convalidato: rossoneri in vantaggio. Per problemi tecnici il check dura oltre cinque minuti e diventa occasione per una sorta di time-out per le due squadre. Alla ripresa del gioco il Milan controlla mentre lo Spezia cerca soluzioni per provare a impensierire la difesa rossonera. Al 39′ è ancora Theo Hernandez ad arrivare al tiro al volo su assist di Bennacer ma questa volta Dragowski è sulla traiettoria. Al 48′ Leao non ci pensa due volte a tirare dopo aver raccolto un pallone vagante al limite dell’area: il suo tiro, deviato, centra la traversa. Secondo legno per il Milan, mentre al 49′ è lo Spezia a sfiorare il pari quando per pochi centimetri Nzola manca la deviazione vincente a un passo dalla porta: si va al riposo sull’1-0.

Nella ripresa il Milan parte subito in avanti e al 47′ arriva al tiro Messias, ma Dragowski blocca. Al 50′ è Origi a provare dopo una bella azione personale, ma ancora il portiere spezzino si oppone bene. Al 57′ si fanno vedere i liguri in avanti: il colpo di testa di Ekdal sfiora la traversa e fa tremare per un momento i rossoneri. È un segnale: al 59′ lo Spezia agguanta il pari con un bellissimo tiro a giro dal limite proprio di Daniele Maldini, davanti agli occhi del padre in tribuna. Lo Spezia prende coraggio e campo, ma proprio nel miglior momento degli ospiti Tonali segna con un gran tiro sotto l’incrocio dei pali: un super gol che però è inutile, perché rivedendo l’azione al Var l’arbitro annulla tutto per un precedente fallo di Tomori. Si resta sull’1-1. Per provare a sbloccare la situazione Pioli inserisce Rebic, De Ketelaere e Giroud, grande protagonista in Champions. Al 79′ è lo Spezia a rendersi pericoloso con un pallonetto di Verde che scavalca Tatarusanu ma finisce alto sopra la traversa. Al 87′ è De Ketelaere a sfiorare la rete, Caldara devia il suo tiro ravvicinato in corner. Due minuti dopo la rete decisiva di Giroud: una splendida acrobazia da pochi passi su un traversone di Tonali. L’attaccante si toglie la maglia per festeggiare e, già ammonito, viene espulso lasciando il Milan in dieci. Ma è un ‘danno collaterale’ che i rossoneri possono sopportare, vista la conquista di tre punti che sembravano ormai sfuggiti e che sono fondamentali per restare a una distanza accettabile dai partenopei in fuga.

© Copyright LaPresse – Riproduzione Riservata

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *