mezzi-aziendali:-come-tutelare-lavoratori-e-azienda

Mezzi aziendali: come tutelare lavoratori e azienda

Per quanto riguarda la geolocalizzazione dei mezzi aziendali la loro tutela deve, giustamente, andare di pari passo con i diritti e le libertà dei lavoratori che li utilizzano. Deve esserci un giusto bilanciamento tra le due parti: dipendenti e patrimonio aziendale.

Entriamo maggiormente nel dettaglio 

Il Garante italiano ha già più volte parlato della tutela dei diritti e delle aspettative dei lavoratori per quanto riguarda la geolocalizzazione dei mezzi aziendali. Come anticipato, l’argomento oscilla tra il diritto dei dipendenti e il legittimo interesse della stessa impresa. Se la geolocalizzazione dei mezzi è riferita alla gestione degli stessi senza riferimento al trattamento dei dati personali il problema della tutela del dipendente non si pone. Ovvio che si presta attenzione alla tutela dei diritti in caso contrario. Si pone in questo senso un problema giuridico quando la possibilità del rilevamento dei mezzi influenza i dati personali dei lavoratori. In questo caso particolare esiste infatti una tipologia di trattamento dello specifico monitoraggio della posizione dei lavoratori assegnati al mezzo. 

Le norme dei sistemi di geolocalizzazione dei mezzi aziendali

Il GDPR prevede che il dipendente possa distinguere su quali dati esprimere il proprio consenso al trattamento o conservazione. Allo stesso tempo sancisce anche che i dipendenti siano informati riguardo al tempo della conservazione dei dati. 

Per quanto concerne gli obiettivi dell’istallazione del sistema di geolocalizzazione le finalità sono sostanzialmente 4:

  1. Organizzative
  2. Produttive
  3. Di sicurezza
  4. Tutela dei beni aziendale 

Secondo il principio di privacy by default dobbiamo seguire le impostazioni definite dal dispositivo di geolocalizzazione configurate con modalità proporzionate con il principio di riservatezza. Le misure per garantire ciò garantiscono la disattivazione della rilevazione geografica nelle pause dell’attività oltre che alla conservazione dei dati registrati per un periodo non superiore rispetto al perseguimento delle finalità prestabilite.

Il lavoratore dovrà essere reso consapevole di ciò prima di utilizzare il dispositivo e delle finalità del trattamento dei suoi dati. Nel caso di un uso promiscuo del mezzo dovrebbe essere reso disponibile al dipendente disativare il sistema. 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.