mafia-e-usura-nel-palermitano,-10-condanne-col-rito-abbreviato:-torna-libero-il-boss-scaduto-–-l'opinione-della-sicilia

Mafia e usura nel Palermitano, 10 condanne col rito abbreviato: torna libero il boss Scaduto – L'Opinione della Sicilia

Sono 10 gli imputati coinvolti nell’operazione denominata “Araldo” e condannati col rito abbreviato dal giudice per l’udienza preliminare Clelia Maltese. L’indagine, condotta dai carabinieri e dalla guardia di finanza, riguardò un giro di usura nel settembre dell’anno scorso.

I nomi degli imprenditori sarebbero stati fatti da una funzionaria di Riscossione Sicilia. Se le vittime non pagavano entravano in gioco i picciotti dei clan.

Condannato l’ex avvocato Alessandro Del Giudice – con attenuanti in quanto collaboratore di giustizia – a 5 anni e 2 mesi. A Giuseppe Scaduto, capo del clan di Bagheria, un anno: tornerà presto libero.

Cinque anni e 8 mesi a Giovanni Di Salvo, ritenuto il capo dell’organizzazione; 3 anni e 4 mesi a Simone Nappini; 3 anni e 2 mesi a Gioacchino Focarino; 2 anni e 8 mesi ad Antonino Troia; un anno e 8 mesi a Giovanni Riela; 6 mesi a Antonino “Gino” Saverino e Vincenzo Fucarino. Ad Atanasio Alcamo, un anno di reclusione.

Soltanto un assolto: Antonino Fiorentino. Del Giudice, insieme ad una complice a Riscossione Sicilia, avrebbe ottenuto i dati di una quindicina di persone con debiti col fisco: a loro avrebbe proposto prestiti con tassi illegali.

MAIL A DIPENDENTI EX PROVINCIA: “NO PERDITEMPO, NO PECORE ZOPPE”. CGIL: “È OFFENSIVA”

PALERMO, PRONTO SOCCORSO AFFOLLATI A VILLA SOFIA E AL CIVICO: MANCANO INFERMIERI E OSS

PALERMO, IL TEATRO “AL MASSIMO” OSPITERÀ L’INSTALLAZIONE “GAIA” DAL 21 NOVEMBRE ALL’8 DICEMBRE

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *