licodia-eubea-(ct):-pascolo-abusivo-e-danni-alle-coltivazioni,-denunciato

Licodia Eubea (CT): pascolo abusivo e danni alle coltivazioni, denunciato

Meno di un minuto (tempo di lettura)

I Carabinieri della Stazione di Licodia Eubea hanno denunciato un 29enne del posto in quanto gravemente indiziato di pascolo abusivo e danneggiamento di coltivazioni.

Un allevatore del posto, esasperato per i continui episodi di pascolo abusivo di capi di bovino di proprietà del 29enne all’interno di un fondo agricolo, ha presentato denuncia ai carabinieri della locale stazione.

I militari hanno raggiunto tempestivamente il fondo indicato, del quale è affittuaria la figlia del denunciante ed hanno effettivamente costatato la presenza di una quarantina di bovini intenti a pascolare.

Stante la vastità dell’area ed il numero di capi di bestiame si è reso necessario il supporto dei colleghi della stazione di Grammichele e di personale della Polizia Municipale per procedere, con non poche difficoltà, alla lettura del codice identificativo, posto all’altezza del padiglione auricolare, di alcuni capi di bovino.

All’esito degli accertamenti effettuati sui codici, mediante consultazione della banca dati del servizio veterinario regionale, si è riusciti a ricondurne la proprietà dei capi di bestiame al 29enne.

Ispezionata l’area si è avuto modo di appurare che il pascolo dei bovini si protraeva da tempo ed altresì che gran parte del foraggio presente risultava brucato ciò comportando un danno al denunciante, anch’egli allevatore, che lo avrebbe dovuto utilizzare per alimentare i suoi capi di bestiame.

I carabinieri hanno sottoposto a sequestro, convalidato dall’Autorità Giudiziaria, 7 bovini identificati e di proprietà del 29enne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Articoli di proprietà di Voci di Città, rilasciati sotto licenza Creative Commons.
Sei libero di ridistribuirli e riprodurli, citando la fonte.

L’articolo Licodia Eubea (CT): pascolo abusivo e danni alle coltivazioni, denunciato proviene da Voci di Città.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.