l'allerta-di-banca-di-asti:-“attenzione-alle-truffe-online:-il-social-engineering”-–-atnews.it

L'allerta di Banca di Asti: “Attenzione alle truffe online: il social engineering” – ATNews.it

Continua la campagna informativa della Banca di Asti per mettere in guardia i propri correntisti dalle truffe online: con una nuova mail inviata ai cliente l’Istituto di credito astigiano mette in guardia sui possibili tentativi di truffa, in particolare su quello definito “social engineering”, ricordando alcuni fondamentali accorgimenti per evitarli.

Questo è il testo della mail

“Ecco un’ulteriore pillola formativa per aiutarti a proteggere i tuoi risparmi e i tuoi dati.

Il social engineering

Il social engineering cerca di sfruttare vanità, avidità, curiosità, altruismo, rispetto o timore nei confronti dell’autorità al fine di spingere le persone a rivelare determinate informazioni o consentire l’accesso a un sistema informativo.

Spesso viene richiesto il download di un file in cambio di un premio oppure l’utente viene spinto a credere che il proprio computer sia infetto per poi offrire una soluzione con cui infettarlo veramente.

Per evitare di essere vittima del social engineering è necessario :

Non scaricare app o software di cui non sei assolutamente certo della legittimità.

Non accettare offerte promozionali non richieste.

Non cliccare su collegamenti pervenuti via SMS; prima di cliccare su un link ricevuto via e-mail verifica il mittente.

Non fornire password o i tuoi dati bancari via SMS, telefono o e-mail.

Per saperne di più sul social engineering visualizza qui il video realizzato dal CERTFin nell’ambito della campagna di settore “i Navigati”

https://www.youtube.com/watch?v=MiylaS-53xU

Ricorda sempre che Banca di Asti e Biver Banca non ti chiederanno mai per email, SMS o telefono di comunicare, resettare o modificare i tuoi dati di accesso all’internet banking.”

Fonte immagine Depositphotos.com

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *