“il-programma-elettorale-della-meloni-mi-fa-paura”,-l’attacco-di-elodie

“Il Programma elettorale della Meloni mi fa paura”, l’attacco di Elodie

25 Lug 2022 Anthony Festa • Tempo di lettura: 3 minuti

Programma elettorale di Giorgia Meloni interviene Elodie

Facile sposare cause giuste e appoggiare i diritti delle donne o la lotta all’omofobia, un po’ meno puntare il dito contro i politici, ma questo non è il caso di Elodie. La cantante di Tribale nelle ultime settimane ha criticato duramente Matteo Salvini e Giorgia Meloni ed è tornata a farlo anche oggi per il programma elettorale di Fratelli d’Italia. Senza girarci troppo intorno Elodie ha scritto su Twitter che il programma elettorale della Meloni le fa paura: “A me sinceramente fa paura“.

Quando penso al 25 settembre…

A me sinceramente fa paura. https://t.co/hxGkZ3m4dY https://t.co/ZPYXNWcJFF

— Elodie (@Elodiedipa) July 24, 2022

Elodie: i punti del programma elettorale di Fratelli d’Italia che ha contestato la cantante.

Difesa della famiglia naturale, lotta all’ideologia gender e sostegno alla vita.

Asili nido gratuiti e aperti fino all’orario di chiusura di negozi e uffici e con un sistema di apertura a rotazione nel periodo estivo per le madri lavoratrici. Reddito infanzia con assegno familiare di 400 € al mese per i primi sei anni di vita di ogni minore a carico. Quoziente familiare in ambito fiscale. Deducibilità del lavoro domestico. Congedo parentale coperto fino all’80% ed equiparazione delle tutele per le lavoratrici autonome. Incentivo alle aziende che assumono neomamme e donne in età fertile. Tutela delle madri lavoratrici e incentivi alle aziende per gli asili nido aziendali. Deducibilità del costo ed eliminazione dell’IVA sui prodotti per la prima infanzia. Intervento sul costo del latte artificiale. Difesa della famiglia naturale, lotta all’ideologia gender e sostegno alla vita.

Prima l’Italia e prima gli italiani.

Difesa della nostra sovranità nazionale. Ridiscussione di tutti i trattati UE a partire dal fiscal compact e dall’euro. Più politica e meno burocrazia in Europa. Clausola di supremazia in Costituzione per bloccare accordi e direttive nocivi per l’Italia a cominciare dalla Bolkestein e dal Regolamento di Dublino. Salvaguardia dell’interesse nazionale in politica estera e adeguamento degli stanziamenti per la Difesa ai parametri medi occidentali. – si legge nel programma elettorale di Fratelli D’Italia – Maggiore considerazione delle comunità italiane all’estero, tutelare l’italianità nel mondo anche come prezioso strumento di facilitazione delle relazioni diplomatiche, economiche e commerciali con gli Stati esteri. Difesa dei nostri beni strategici e della nostra capacità produttiva dall’aggressione straniera a partire dalla tutela di ENEL, ENI, FERROVIE DELLO STATO, FINCANTIERI, GENERALI, LEONARDO, POSTE, così come delle reti e delle infrastrutture logistiche, tecnologiche e trasportistiche”.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.