harry-styles-e-lo-sputo-a-chris-pine:-scoppia-il-“caso”-a-venezia-79-–-il-fatto-quotidiano

Harry Styles e lo sputo a Chris Pine: scoppia il “caso” a Venezia 79 – Il Fatto Quotidiano

Lo sputo di Harry Styles che fa impazzire il mondo. La turbolenta giornata della prima mondiale al Festival di Venezia del film Don’t worry Darling non poteva concludersi con uno sputazzo. Protagonista in Sala Grande davanti agli occhi di videocamere e smartphone di addetti ai lavori e pubblico, la popstar inglese è stata l’ultima ad accomodarsi nella prima fila della galleria dove siede la delegazione di ogni film. Alla sua destra si era posizionato l’attore Chris Pine, nel film sorta di guru semi antagonista di quel Jack Chambers interpretato da Styles. Alla destra di Pine, di giallo vestita, la nuova fiamma di Styles, la regista di Don’t worry Darling, Olivia Wild.

Ed è proprio nel momento in cui il cantante si piega per sedersi, inclinando la testa verso Pine e la Wilde, che dalla sua bocca esce come espulso con foga una specie di bruscolino o goccia di saliva. Pine si accorge di quella che sembra la simulazione di uno sputo e osserva i suoi pantaloni chiari senza trovare alcuna traccia di saliva (o almeno questo pare). La Wilde si accorge anch’essa del gesto del fidanzato e lo osserva in modo strano. Difficile capire il motivo di un atto del genere. Forse non era previsto che Pine si sedesse in quella sedia dove voleva sedersi Styles per rimanere finalmente accanto alla sua Olivia? Eppure il cerimoniale del festival aveva assegnato i posti in quel modo con dei segnaposti nominativi. Ricordiamo ovviamente che il rapporto tra i due non è mai stato ufficializzato ma che è risaputo in ogni angolo di Hollywood.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:

portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.

Grazie Peter Gomez

Articolo Precedente

“Dopo le scene di sesso sul set con una, andava in camporella con l’altra”: il triangolo tra Harry Styles, Olivia Wild e Florence Pugh infiamma Venezia 79

next

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *