festival-dei-5-colori-a-tropea,-ospiti-il-professore-di-harvard-walter-willet-e-piero-angela-–-video

Festival dei 5 colori a Tropea, ospiti il professore di Harvard Walter Willet e Piero Angela – Video

Nell’evento tenuto ieri sera nel Palazzo Santa Chiara il nutrizionista statunitense e il giornalista italiano sono stati insigniti di un premio per il loro impegno scientifico e culturale

Redazione

Festival dei 5 colori a Tropea, ospiti il professore di Harvard Walter Willet e Piero Angela – Video

di Tonino Raco

Festival dei cinque colori a Tropea dove a Palazzo Santa Chiara (seppur in collegamento Skype), hanno trovato spazio il nutrizionista statunitense e professore di Harvard Walter Willet e il giornalista italiano Piero Angela, sono stati insigniti di un premio per il loro impegno scientifico e culturale

Willett ha dichiarato di essere molto onorato di ricevere il premio Dieta Mediterranea: «Apprezzo molto questo premio. È molto importante per me perché questo premio viene da un paese come l’Italia che ha contribuito moltissimo nella mia ricerca sulla dieta e sulla salute. L’Italia è un paese che amo molto visitare perché è ricco di persone socievoli e amichevoli e anche di cibo molto buono».

Entrando poi nel merito della dieta mediterranea, il professore sottolinea che «dalle ricerche fatte in Italia e nei paesi del bacino mediterraneo 60 anni fa hanno scoperto che alcune diete di queste regioni contribuivano ad abbassare i livelli di malattie cardiache, aumentando la longevità e la salute», citando a riguardo le proprietà dell’olio d’oliva. 

«Ci sono, però, componenti della dieta mediterranea altrettanto importanti: frutta, verdura, frutta secca, legumi, basse quantità di zucchero e farine altamente raffinate. La dieta mediterranea è inoltre un tipo di dieta che è amica anche del pianeta, per l’importanza di fonti vegetali piuttosto che fonti animali». «Milioni di persone – ha concluso Willet – hanno tratto beneficio da questa conoscenza, io stesso ho trovato questa dieta salutare e deliziosa allo stesso momento. Auguro un grande successo al festival dei 5 colori, che è soprattutto importante per i grandi benefici che trarranno i bambini di oggi e le future generazioni.»

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.