dieta-per-il-sonno:-come-prepararsi-all'ora-solare.-incredibile

Dieta per il sonno: come prepararsi all'ora solare. Incredibile

La dieta per il sonno prepara al ritorno dell’ora solare. Fra il 29 e il 30 ottobre le lancette dei nostri orologi torneranno indietro di un’ora. Il cambio porterà delle consguenze al nostro equilibrio psicofisico. Gli esperti raccomandano una dieta che salvi il sonno.

Dieta per il sonno: spazio alle vitamine

La dieta per il sonno è ricca di vitamine. In questo modo si limitano i disturbi che arrivano con il ritorno dell’orario autunnale. Fra tutti quello che può far perdere il buon umore. Gli esperti invitano a mangiare alimenti ricchi di vitamine per prepararsi alla perdita di un’ora di sonno. Questa dieta serve anche ad affrontare il periodo autunnale. E’ importante mangiare alimenti con la vitamina B12 ma anche la C e la E. Si può mangiare il cavolfiore che è ricco di antiossidanti. La vitamina C si trova negli agrumi ma anche nella rucola e nei kiwi.

Per una dieta che porti la vitamina E è necessario mangiare la frutta secca come le mandorle. Combattono la stanchezza e favoriscono il risveglio del corpo. Attenzione a mantenere la giusta idratazione. Ecco perchè è importante, con questa dieta, bere acqua nell’arco della giornata.

La dieta per il sonno

Questa dieta garantisce al corpo una buona presenza di serotonina. Questa sostanza è l’ormone del buon umore che favorisce la melatonina che regola il ritmo sonno veglia. Per questo vanno consumati alimenti che contengono il triptofano. Ne sono molto ricchi il cioccolato, il latte, le arachidi, lo yogurt, i formaggi e la ricotta in particolare. Il latte caldo bevuto prima di dormire, magari con un pò di miele, è un rimedio naturale anti-insonnia. Come tutti i cibi con ricchi proteine, il latte contiene il triptofano.

Si possono anche bere tisane a base di camomilla, melissa, passiflora e valeriana. Chi vuole avere un sonno ristoratore deve mangiare cibi facili da digerire. Sono da preferire cotture leggere come quella al vapore o quella in padella senza grassi. Da evitare invece sono cacao, cioccolato, caffè, tè bero, alcolici e bevande gassate. Per affrontare il cambio di ora e non avere ripercussioni sul sonno della notte bisogna evitare i pasti abbandanti. Da evitare anche cibi grassi e ricchi di proteine e sodio. Questi aumentano la frequenza cardiaca, inibiscono il rilassamento e disturbano il sonno.

Quali cibi mangiare in vista dell’ora solare?

La dieta nel periodo che ci vede con il cambio di ora in autunno ha un ruolo importante. La minore esposizione del corpo alla luce solare porta una carenza di serotonina e aumenta quello della melatonina. La prima è l’ormone del buon umore e l’altra quella che stimola il senso di stanchezza. Ecco perché c’è bisogno di una dieta del sonno per mangiare cibi che contengono il triptofano. Questa è una sostanza che aumenta la produzione di serotonina. Tra i cibi che apportano triptofano consigliamo:

  • Banane.
  • Formaggi freschi.
  • Uova.
  • Legumi secchi.
  • Verdura e frutta fresca.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *