Per Condividere Clicca sui pulsanti qui sotto 👇

“In un paese dove sembra andar di moda solo ibuprofene, Tachipirina e azitromicina ecco il dato che dimostra chi aveva ragione… Viva l’aspirina”: la provocazione di Matteo Bassetti

Bassetti aspirina. “Curo il Covid con l’aspirina da aprile del 2020. Oggi è stato pubblicato uno studio che dimostra che usare l’aspirina come antinfiammatorio riduce la mortalità senza aumentare il rischio di sanguinamenti. In un paese dove sembra andar di moda solo ibuprofene, Tachipirina e azitromicina ecco il dato che dimostra chi aveva ragione…Viva l’aspirina“. E’ questo il post pubblicato da Matteo Bassetti, che cita uno studio britannico condotto dal National Institute for Healt and Care Research, che mostra come l’utilizzo dell’aspirina in caso di Covid sia associato ad una riduzione della mortalità dei pazienti.

L’aspirina è un noto agente antinfiammatorio che mostra proprietà antipiastriniche inibendo irreversibilmente la ciclossigenasi (COX), un enzima che attiva il trombossano, spiegano gli autori dello studio. Sorprendentemente, la tromboinfiammazione risulta essere una delle principali cause di morbilità e mortalità nei pazienti con COVID-19, precisano ancora. È stato anche documentato che l’aspirina è associata a una riduzione della morte per sindrome da distress respiratorio acuto in pazienti critici con malattie non da coronavirus. Oggi è possibile parlarne senza essere bollati come complottisti ma se provavi a parlarne prima dell’arrivo della panacea venivi bannato senza pietà. #IoNonDimentico