criptovalute:-l’fbi-avverte-di-attacchi-hacker

Criptovalute: l’FBI avverte di attacchi hacker

criptovalute e fbi

La popolarità sempre più grande delle criptovalute, che ha creato un mercato da oltre 1.000 miliardi di dollari, ha attirato un’ondata di criminali informatici.

Gli attacchi ransomware che richiedono Bitcoin come riscatto e le truffe crypto basate sui social media sono diventate all’ordine del giorno poiché ogni giorno sono investiti miliardi di dollari in risorse digitali.

Proprio per questo l’FBI ha deciso di avvisare pubblicamente gli utilizzatori di queste tecnologie.

Criptovalute: l’avviso dell’FBI

Il Federal Bureau of Investigation (FBI) ha emesso un avvertimento tramite un TLP:GREEN Private Industry Notification (PIN). Questo avviso è progettato per fornire ai professionisti della sicurezza informatica le informazioni necessarie per difendersi adeguatamente da questi attacchi in corso.

Secondo l’FBI, gli aggressori usano diverse tattiche per rubare criptovalute. Alcun esempi sono la truffa del supporto tecnico, il SIM swapping (detto anche SIM hijacking) e l’assunzione del controllo degli account tramite phishing, furto di credenziali o identità.

Le criptovalute rubate sono molto difficili da tracciare una volta trasferite sui wallet controllati dagli aggressori. Ciò rende quasi impossibile per le forze dell’ordine recuperare i fondi rubati.

Nell’anno passato il servizio di sicurezza degli Stati Uniti ha ricevuto diverse segnalazioni dalle vittime di questi criminali informatici. Le criptovalute sono state rubate con una serie di metodi, tra cui i seguenti.

  • ottenendo l’accesso agli account di scambio di criptovalute delle vittime dopo aver aggirato l’autenticazione a due fattori
  • impersonando personale di supporto per lo scambio di criptovalute durante telefonate (scam del servizio di supporto tecnico)
  • attacchi SIM swap rivolti ai clienti di più operatori telefonici.

Criptovalute & Blockchain 2021: Manuale per Conoscere, Investire e Scambiare Criptovalute, Ico e Smart Contract: Dalla Crittografia a Bitcoin

I consigli dell’FBI

L’FBI consiglia alle organizzazioni finanziarie che potrebbero essere prese di mira in attacchi simili di controllare la posta proveniente da indirizzi email falsificati e di tenere traccia e monitorare gli account creati di recente.

I proprietari di criptovalute sono inoltre incoraggiati ad abilitare l’autenticazione a più fattori (MFA) su tutti i loro wallet o account di scambio.

In più, è importante negare sempre le richieste di download o utilizzo di applicazioni di accesso remoto.

Per finire, contattare sempre gli scambi e le società di pagamento tramite numeri di telefono e indirizzi e-mail ufficiali.

Aurora Bernardello

Curiosa, indipendente e sempre pronta all’avventura. Mi piace sapere un po’ di tutto e ho mille interessi, ma il mio cuore è in Estremo Oriente. Nel tempo libero ascolto musica, leggo manga e faccio cosplay.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *