controlli-di-halloween,-15-arresti-della-polizia-di-stato

Controlli di Halloween, 15 arresti della Polizia di Stato

1 minuto (tempo di lettura)

Durante il ponte di Halloween sono stati intensificati anche a Torino i controlli della Polizia di Stato volti a garantire la sicurezza della cittadinanza.

Durante i servizi ordinari e straordinari di controllo del territorio sono state identificate circa 600 persone, controllati 300 veicoli e tratte in arresto 15 persone.

Tra gli arresti, sette riguardano soggetti gravemente indiziati di reati predatori, ed altri sono inerenti a reati contro la detenzione e lo spaccio di stupefacenti.

Nel corso della notte, l’attenzione dei poliziotti dell’UPGSP, transitando su Corso San Maurizio, è stata attirata da forti rumori metallici e di vetri che si rompevano.  Gli agenti notavano un uomo, ferito, che si stava allontanando da un’attività commerciale in direzione di Piazza Vittorio e lo fermavano: si tratta di un cittadino italiano di trentacinque anni, con ferite alle braccia; l’uomo veniva trovato in possesso di denaro contante corrispondente a quello asportato dalla cassa dell’esercizio commerciale, che si presentava con la serranda forzata ed i vetri infranti, verosimilmente tramite l’utilizzo di un tombino. 

Nel pomeriggio, dalla segnalazione al 112 NUE di un cittadino che avrebbe visto due soggetti sospetti tentare di asportare con delle tenaglie due biciclette parcheggiate in via San Domenico, nasce l’intervento della Squadra Volante, che intercetta uno dei fuggitivi in piazza Emanuele Filiberto, il secondo invece in Piazza della Repubblica. Il primo, un cittadino marocchino di 49 anni, poiché sottoposto alla misura alternativa della detenzione domiciliare, è stato arrestato, oltreché per tentato furto aggravato in concorso, anche per evasione. Oltre 2000 € il valore delle biciclette oggetto del tentato furto.

Particolare attenzione, come di consueto, è stata dedicata all’area di Piazza Vittorio Veneto, ove i poliziotti dell’UPGSP hanno rintracciato un cittadino marocchino di trentaquattro anni che si era introdotto all’interno di un’autovettura parcheggiata in via Matteo Pescatore; l’auto si presentava a soqquadro. L’uomo, dopo esser stato sorpreso dal proprietario, si era dato alla fuga verso via Napione, venendo però fermato dai poliziotti immediatamente intervenuti, che hanno riconsegnato tutti gli oggetti asportati dall’auto al legittimo proprietario.

  Analogo arresto per tentato furto su auto in Corso Regina Margherita 65 riguarda un cittadino marocchino di 34 anni che si era introdotto all’interno di un’autovettura parcheggiata.

Infine, i controlli nell’area di Porta Palazzo hanno consentito l’arresto di un ventiduenne gravemente indiziato di detenzione ai fini di spaccio di cannaibnoidi: il giovane, fermo alla pensilina degli autobus “Emilia” di corso Giulio Cesare, al passaggio della pattuglia del Comm.to Centro lanciava per terra qualcosa che, recuperato immediatamente, si rivelava essere un panetto di 100 grammi circa di hashish.

I procedimenti penali si trovano attualmente nella fase delle indagini preliminari, pertanto vige la presunzione di non colpevolezza degli indagati, sino alla sentenza definitiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli di proprietà di Voci di Città, rilasciati sotto licenza Creative Commons.

Sei libero di ridistribuirli e riprodurli, citando la fonte.

Valuta l’articolo!

Totale: 0 Media: 0

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *