comunita-energetiche,-al-convegno-con-sbarra-(cisl)-l'esperienza-di-san-nicola-da-crissa

Comunità energetiche, al convegno con Sbarra (Cisl) l'esperienza di San Nicola da Crissa

Il comune vibonese guidato dal sindaco Giuseppe Condello è stato il primo in Calabria ad adottare il progetto per la produzione e la condivisione di energia elettrica. Se ne parlerà in un incontro con il segretario nazionale del sindacato

Redazione

Comunità energetiche, al convegno con Sbarra (Cisl) l’esperienza di San Nicola da Crissa

Sarà presente anche Luigi Sbarra, segretario nazionale della Cisl, al convegno che si occuperà di approfondire il tema delle comunità energetiche organizzato da Cisl Magna Grecia (Catanzaro Crotone Vibo Valentia) per il prossimo 7 novembre. L’incontro, che si terrà nell’auditorium della Banca Centro Calabria (sede di viale Europa, Germaneto, Catanzaro) a partire dalle ore 14:00, vedrà gli interventi di Rosario Varì, assessore regionale allo Sviluppo economico; Aldo Ferrara, presidente di Unindustria Calabria; Tonino Russo, segretario regionale Cisl. A portare al tavolo della discussione esperienze dirette e competenze specifiche ci saranno Armando Fiumara, responsabile nazionale Enel per le Comunità energetiche, Antonio Mirante, CEO di Ormus Consulting, Amedeo Testa, segretario nazionale Flaei, Giuseppe Stanizzi, direttore generale della banca BCC Calabria Centro, e Giuseppe Condello, sindaco di San Nicola da Crissa, dove a gennaio scorso è sorta la prima comunità energetica calabrese. [Continua in basso]

Ad introdurre i lavori sarà Salvatore Mancuso, segretario generale Cisl Magna Grecia, che, nel presentare l’iniziativa, ha spiegato: «Siamo in un periodo in cui il costo dell’energia elettrica ha un impatto elevato su famiglie e imprese. Ecco, quindi, che per ragionare sulle modalità di riduzioni di questo impatto, il tema delle comunità energetiche è di grande attualità. Affronteremo quindi questo argomento assieme a tanti attori che sono direttamente coinvolti nell’attivazione di questo tipo di iniziativa. Sarà l’occasione per condividere informazioni da punti di vista differenti per provare a piantare un seme che possa svilupparsi nella coscienza di chiunque parteciperà all’incontro, affinché le comunità energetiche possano essere una realtà anche alle nostre latitudini. Allo stesso tempo, vogliamo contribuire a mettere insieme le competenze necessarie ad avviare il percorso che porti alla nascita diffusa delle comunità energetiche nel nostro territorio».

Articoli correlati

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *