Come riconoscere un anguria perfetta? Ecco i 6 consigli per non sbagliare

come-riconoscere-un-anguria-perfetta?-ecco-i-6-consigli-per-non-sbagliare

La buona anguria è di colore rosso brillante. Contiene tanti nutrienti e fornisce una grande fonte di antiossidanti naturali. Il modo migliore per sapere se è buona da mangiare è controllare e gustare la sua polpa rossa. Questo è possibile solo dopo averla acquistata. Sceglierne una dolce e succosa è una sfida.

Come riconoscere un anguria perfetta?

Per godere dei tanti benefici che apporta la buona anguria occorre portare sulla tavola un frutto maturo e dolce. Così si potrà avere la certezza che contiene beta-carotene in sinergia con la vitamina C. Sarà un alimento dall’alto potere antiossidante capace di rafforzare il sistema immunitario.

Grazie alla presenza di fibre è un valido aiuto per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue. Non fa assolutamente ingrassare. E’ ipocalorica, con le sue 30 Kcal ogni 100 grammi. E’ costituita per più del 90% da acqua, per cui è un altamente idratante. E’ ricca di sali minerali, fra cui magnesio, potassio e fosforo, ma anche calcio e rame. Il magnesio offre vitalità, il potassio è importante per mantenere l’equilibrio idro-salino. Il fosforo, insieme al calcio, è fondamentale per la salute delle ossa.

Ecco i 6 consigli per non sbagliare

L’indicatore più importante della corretta maturazione è la chiazza d’appoggio. Una macchia giallastra che si vede sulla superficie della buccia. E’ la parte che è stata a contatto con il terreno nascosta ai raggi solari. Se questa chiazza è inesistente vuol dire che ha trascorso poco tempo appoggiata al suolo. E’ stata raccolta troppo presto e ha smesso di maturare. Se è giallastra indica che il frutto è maturo. A questo punto per avere altre conferme bisogna picchiare con le dita sulla buccia. Se emette un suono sordo e “di vuoto” è un altro indizio a favore della buona frutta.
A questo punto bisogna esaminare l’esterno.

Se la buccia è scura ed opaca il frutto è dolce. Altri indizi per la perfetta anguria. Macchie scure o “cicatrici”. Deve essere piccola e rotonda. Il picciolo dovrà essere secco. Se poi è anche riccio si è di fronte ad un anguria perfetta.

Come riconoscere un anguria perfetta? Ecco i 6 consigli per non sbagliare

  1. Chiazza d’appoggio giallastra
  2. Emette un suono sordo e di vuoto
  3. Buccia scura ed opaca
  4. All’esterno macchie scure e cicatrici
  5. Forma piccola e rotonda
  6. Picciolo secco e riccio.

L’articolo Come riconoscere un anguria perfetta? Ecco i 6 consigli per non sbagliare sembra essere il primo su Cefalunews.