catania:-operazione-“buon-natale-sicuro”

Catania: operazione “Buon natale sicuro”

1 minuto (tempo di lettura)

Costante la vigilanza dei Carabinieri nelle vie del centro: denunciati due giovani a seguito di controlli alla circolazione stradale.

Nell’ambito dell’operazione “Buon Natale sicuro”, in cui il Comando Provinciale Carabinieri di Catania ha disposto l’ intensificazione dei servizi preventivi,  al fine di garantire la sicurezza della cittadinanza nel periodo delle festività natalizie, sia residenti che turisti che in numerosi affollano le vie dello shopping e tutte le zone di maggiore aggregazione, nella giornata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Catania Piazza Dante hanno effettuato numerosi controlli alla circolazione stradale, a seguito dei quali hanno denunciato tre soggetti, un 41enne pregiudicato catanese per guida in stato di ebbrezza”, un 19enne acese incensurato per porto abusivo di arma bianca e un 19enne catanese, già noto alle Forze dell’Ordine, per Resistenza a pubblico ufficiale”.

I controlli nello specifico

Al riguardo gli operanti, nella serata, hanno bloccato una Fiat 500, che poco prima stava procedendo a zig – zag e a fari spenti lungo Vittorio Emanuele, mettendo potenzialmente a rischio la sicurezza dei molti utenti della strada in quel momento presenti. Nella circostanza il conducente, 41enne catanese, si è da subito mostrato disorientato e incapace di rispondere alle domande dei militari, palesando evidenti difficoltà nell’esprimersi. Si è quindi proceduto all’accertamento dell’alcool test, che ha rilevato un tasso di alcool nel sangue superiore a 1,5 gr/l, ben oltre il limite consentito dalla legge. A carico del soggetto, oltre alla denuncia all’Autorità Giudiziaria, è quindi scattata la segnalazione alla locale Prefettura per la sospensione della patente di guida e il sequestro amministrativo, ai fini della confisca, dell’automobile.

Sempre nel corso della sera, in Piazza Martiri della Libertà, i Carabinieri hanno poi fermato una Fiat Punto che stava avanzando ad elevata velocità, rinvenendo nella tasca dei pantaloni del conducente, un 19enne acese, un tirapugni in metallo. La perquisizione, che è stata estesa anche al veicolo, ha consentito ai militari di trovare un coltello a serramanico con una lama di 10 cm., celato in un vano portaoggetti, nonché una mazza da baseball nascosta nel bagagliaio. Le armi, tutte riconducibili al guidatore, sono state sequestrate.

Infine a breve distanza, precisamente nei pressi di Castello Ursino, un giovane alla guida di un motorino Piaggio Liberty privo di targa, verosimilmente per evitare sanzioni al C.d.S., non si è fermato all’alt dei militari, dandosi alla fuga. Tuttavia il ragazzo, a seguito di immediata attività info-investigativa, è stato poco dopo rintracciato, identificato nel 19enne peraltro già noto alle Forze dell’Ordine, e quindi deferito in stato di libertà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli di proprietà di Voci di Città, rilasciati sotto licenza Creative Commons.

Sei libero di ridistribuirli e riprodurli, citando la fonte.

Valuta l’articolo!

Totale: 0 Media: 0

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *