Caccamo, il “mistero” della ragazza uccisa: fissata per domani l’udienza di convalida

caccamo,-il-“mistero”-della-ragazza-uccisa:-fissata-per-domani-l’udienza-di-convalida

È stata fissata per domani mattina, giovedì, l’udienza di convalida del fermo di Pietro Morreale, il diciannovenne che è accusato della morte della fidanzata Roberta Siragusa, trovata senza vita domenica scorsa in un dirupo nelle campagne di Caccamo.

Pietro Morreale è accusato di omicidio volontario e occultamento di cadavere. Secondo i magistrati sarebbe stato lui a uccidere Roberta dopo una lite scaturita da motivi di gelosia, poi avrebbe portato il cadavere in fondo al dirupo cercando di dargli fuoco.

E’ stato il ragazzo a condurre i carabinieri sul luogo del ritrovamento del cadavere na ha sempre negato di essere stato lui l’assassino. C’è però un video che lo riprende mentre passa per ben quattro volte, durante la notte, nel luogo in cui il cadavere è stato ritrovato. Ai carabinieri Pietro ha raccontato di essersi appartato in auto con Roberta, dopo una festa, di avere litigato con la ragazza che sarebbe poi scesa dalla macchina e si sarebbe data fuoco con la benzina conservata in una bottiglia che era nel veicolo.

RAZZA: “PROBABILE CHE LA SICILIA TORNI ARANCIONE NELLE PROSSIME ORE”

VACCINAZIONI, LE GRAVI ACCUSE DEL PD DIPASQUALE

LAVORO, PERSI IN SICILIA 67 MILA POSTI DI LAVORO. CIG: + 1.300% 

GIORNATA DELLA MEMORIA, IL MESSAGGIO DI MUSUMECI