bruciano-rifiuti-nel-piazzale-della-loro-azienda,-tre-denuncie-a-carini

Bruciano rifiuti nel piazzale della loro azienda, tre denuncie a Carini

Intervento dei carabinieri, sequestrata area per accertamenti

Bruciavano pezzi di plastica, cartone, guaine ed altri rifiuti davanti alla sede della loro azienda a Carini ma sono stati scoperti dai carabinieri che hanno denunciato tre dipendenti di una società che opera nel settore della termoidraulica.

Identificati e denunciati

I militari dell’Arma, dopo aver identificato gli operai, hanno chiesto loro spiegazioni sull’incendio che avrebbero appiccato nel piazzale di fronte alla sede dell’azienda. I tre uomini non sono riusciti a giustificarsi e, dunque, sono stati stati denunciati per attività di gestione rifiuti non autorizzata.

Area sequestrata

L’area interessata dal rogo è stata sottoposta a sequestro per accertamenti. Ma proseguono le indagini per chiarire se sia stata un’iniziativa dei tre lavoratori o se qualcuno, magari della loro stessa azienda, li avesse invitati ad utilizzare il fuoco per smaltire i rifiuti.

Rifiuti invadono Borgovecchio

Il quartiere di Borgovecchio, a Palermo, continua ad essere invaso dai rifiuti. Disagi, quelli vissuti dagli abitanti del quartiere dell’ottava circoscrizione, che si uniscono ai tanti di chi vive nelle periferie del capoluogo siciliano. Rallentamenti nella raccolta già segnalati nella giornata di sabato 21 maggio, con i residenti costretti a richiedere un intervento straordinario di Rap. Oggi, purtroppo, la situazione si è ripetuta. Tanto da portare qualcuno ad un gesto estremo, ovvero riversare una delle tante cataste di rifiuti lasciata sul marciapiede al centro della strada.

Pochi giorni fa diversi roghi a Borgo Nuovo

Pochi giorni fa una serie di incendi a discariche di rifiuti hanno interessato il quartiere di Borgo Nuovo. Numerosi gli interventi dei vigili del fuoco che incessantemente hanno dovuto fare da spola da un capo all’altro di quest’area periferica per rispondere alle chiamate di emergenza lanciate dai residenti. La scia del fuoco è stata vastissima ma anche pesantissima: le esalazioni hanno raggiunto in alcuni casi anche le abitazioni circostanti.

Per l’esattezza i pompieri hanno risposto alle chiamate di emergenza che sono arrivate dalle vie Bonafede, Cibali e Alia. In tutti i casi ad andare a fuoco cassonetti e anche rifiuti abbandonati per strada. Si è alzata una coltre nera di fumo nell’aria a cui i vigili del fuoco hanno fatto fronte con operazioni di spegnimento anche impegnative. Ancora una volta il rischio è che da questi incendi si è venuta a creare una cappa di fumo altamente inquinante.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.