britney-spears-risponde-alle-cattiverie-del-figlio:-“non-credo-piu-in-dio,-sono-atea”

Britney Spears risponde alle cattiverie del figlio: “Non credo più in Dio, sono atea”

05 Set 2022 Anthony Festa • Tempo di lettura: 4 minuti

britney spears

Per 13 anni Britney Spears è stata prigioniera della tutela legale orchestrata dal suo team e da suo padre. Non le era permesso di fare nulla, nemmeno scegliere gli amici con cui passare del tempo, guidare o fare acquisti on line. La popstar però ha continuato a fare una vita da schiava pur di poter vedere i suoi due figli (usati come ricatto), che però adesso hanno deciso di non vederla e che non sono stati nemmeno al suo matrimonio con Sam Asghari. Il figlio minore, Jayden è anche apparso in un documentario (insieme al padre Kevin Federline) ed ha addirittura dichiarato che la conservatorship era giusta per sua madre. In un nuovo audio pubblicato su Instagram la principessa del pop ha asfaltato l’ex marito e bacchettato – giustamente – il figlio 16enne.

Jayden non vuole più vedere la madre? Chissà se tra 2 anni cambierà idea, quando Britney non sarà costretta a pagare tutte le sue spese e quelle del fratello maggiore e a passare 40.000€ a Kevin Federline. Oppure i milioni della mamma andranno bene nonostante tutto?

Britney Spears: “Non credo nemmeno più in Dio dopo quello che mi hanno fatto”.

“Capisco a pieno il motivo per il quale la mia famiglia non sia d’accordo col fatto che io possa vivere la mia vita liberamente e fare quello che mi pare. Forse perché non l’ho mai fatto. Quindi Jayden, tu cerchi di destabilizzarmi (come ha sempre fatto la mia famiglia) dicendo “Spero che si possa riprendere…pregherò per lei!”, ma pregare per cosa? Per farmi continuare a lavorare e saldare i conti delle spese legali di mia madre o il costo della sua casa?

Entrambi volete che io migliori e mi riprenda in modo tale da continuare a dare a vostro padre 40 mila dollari al mese? O la ragione per la quale voi avete iniziato a riservare odio nei miei confronti è perché smetterò di pagarvi il mantenimento fra due anni e non riceverete più nulla?

Mi sono seduta in cucina a guardarvi dritto negli occhi miei amati figli, chiedendovi il motivo per il quale non potevo vedervi di più. Volevo solo vedervi di più. Volevo vedervi settimanalmente.

Mi avete risposto “Mamma, cambierà tutto!”. Tu e tuo fratello andavate via sempre due ore prima della fine della visita. Preston dormiva tutto il tempo, tu sedevi a suonare il piano tutto il tempo. E se non ricoprivo entrambi di regali, non vi facevo trovare tutto pronto, non agivo come una santa, tutto quello che facevo non era mai abbastanza. L’unica volta in cui vi ho guardati dritto negli occhi dicendovi “Voglio potervi vedere di più” avete chiamato vostro padre e non vi ho più rivisti.

Non ho fatto nulla di sbagliato. E so di non essere perfetta. Vi ho dato tutto l’amore del mondo, vi ho sempre adorati, e ricevo in cambio come risposta un diplomatico “la situazione può essere aggiustata. Deciderò di rivederla quando starà meglio”, esattamente come direbbe tuo nonno Jamie.

Jayden, è già stato un miracolo che io sia stata in grado di poter reggere una conversazione normale dopo che sono uscita da quel posto (si riferisce all’istituto mentale nel 2019). Sei esattamente come il resto della mia famiglia, amate guardarmi facendo finta che ci sia qualcosa che non vada in me.

Non avevo bisogno di una famiglia che mi nascondeva le cose e mi parlava male alle spalle, che mi faceva inconsciamente sentire in colpa quando io pago tutto in entrambe le case, quella della mia famiglia e quella di tuo padre. Avevo bisogno di amore e supporto incondizionato. Avevo raggiunto uno stato di pace con me stessa, il migliore, perché potevo finalmente parlare e dire la mia al 100%, dire anche no, ma nessuno di voi mi ha dato valore come persona. Avete visto con i vostri occhi ciò che la mia famiglia mi ha fatto e come mi abbia trattata, è tutto quello che conoscete infondo. Come ho detto, sento che a voi faccia piacere sostenere che io sia sbagliata e che qualcosa non vada in me.

Onestamente, mio padre merita di marcire in galera per il resto dei suoi giorni. Ma come ho già detto, se Dio esistesse non avrebbe permesso che mi succedesse tutto quello che mi è successo. Non credo più in Dio a causa del modo in cui i miei figli e la mia famiglia mi hanno trattata. Non c’è nulla in cui credere ormai. Sono atea”.

🚨| Britney Spears risponde all’intervista del figlio Jayden andata in onda ieri:

“Se Dio esistesse non avrebbe permesso che mi succedesse tutto questo. Non ci credo più a causa del modo in cui i miei figli, la mia famiglia mi hanno trattata. Non c’è nulla in cui credere ormai.” pic.twitter.com/OUajK2VBNv

— 🌹🚀Britney Spears News Italia ꕥ (@BSNewsItalia) September 5, 2022

Traduzione: Britney Spears News Italia.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *