boom-di-incontri-online:-trend-in-ascesa,-soprattutto-a-milano

Boom di incontri online: trend in ascesa, soprattutto a Milano

2 minuti (tempo di lettura)

Gli incontri online stanno sempre più trovando largo successo in Italia, indipendentemente dalle fasce di età coinvolte. Il Web, infatti, sta permettendo tipologie di contatti mai ipotizzati prima, perché si accorciano le distanze e si facilitano gli approcci veloci. Se si considera, poi, che il filtro di un PC riduce l’ansia dell’aggancio e l’impatto negativo di un ipotetico rifiuto, ben si capisce perché gli incontri online stanno riscontrando un vero boom. La crescita di queste conoscenze virtuali non è solo frutto di un passaparola, perché esistono numeri e statistiche che dimostrano ampiamente come il popolo italiano stia preferendo le conoscenze online agli approcci face to face. Come riportano i big del settore all’estero circa l’83% della popolazione mondiale, vale a dire 5,4 milioni di persone, risulta iscritta a portali dedicati agli incontri sul Web, sia perché single, sia perché impegnati ma in cerca di nuove emozioni. Anche la ricerca del sesso facile spinge a questo intenso boom interattivo.

Il perché del boom dei siti di incontri

I siti di incontri online consentono numerosi vantaggi che questa popolazione nettamente immersa nel mondo di Internet non può davvero lasciarsi sfuggire. In primo luogo, internet abbatte i muri delle distanze, consentendo conoscenze anche con persone che sono lontane dai propri confini geografici: circa il 60% degli iscritti dichiara che questa rappresenta la motivazione più importante e che i siti di incontri vengano utilizzati e scelti prettamente per intrattenimento.

In secondo luogo, non va dimenticato che l’approccio fatto con l’aiuto di uno schermo ed una tastiera è decisamente più facile, soprattutto per personalità molto schive e timide o che hanno collezionato troppi rifiuti: ben il 63% degli utenti, infatti, dichiara apertamente di scegliere il metodo di conoscenza online per minimizzare l’impatto diretto e sfruttare l’effetto camaleontico del Web. Il rischio del rifiuto, così, non solo diventa meno probabile, ma anche meno bruciante, perché un no ricevuto da un contatto virtuale ha un sapore meno amaro di uno sentito a voce da una persona a pochi centimetri di distanza. Non mancano poi quelli che sfruttano l’occasione per fare show dell’estetica ed implementare la propria autostima a colpi di like, percentuale che sfiora addirittura il 69% della popolazione mondiale, di cui la maggior parte americani, seguiti immediatamente da italiani e spagnoli. Di questi ultimi, poi, circa il 78% ammette di essere esclusivamente alla ricerca di incontri piccanti, con possibili risvolti a luci rosse. Ma la motivazione primaria che ha portato 5,5 milioni di iscritti mondiali ai siti di incontri online, è senza dubbio la comunicazione smart, associata alla velocità d’interazione a partire da semplici interessi comuni.

Un trend in ascesa soprattutto a Milano

Passare delle notti di sfrenato edonismo in compagnia degli amici di una vita a Milano potrebbe essere qualcosa da ricordare negli anni. Questo, però, sarà possibile soltanto con la giusta compagnia di amici che vogliono esplorare il mondo delle sexworker di Milano. Altrimenti, tanto vale buttarsi a capofitto in tutto ciò che la metropoli meneghina ha da offrire, completamente all’avventura. Una soluzione validissima e, decisamente, alternativa per coronare il week-end, potrebbe essere appunto quella di passarlo con una dolce compagnia occasionale, ricercabile con estrema facilità su tutte le piattaforme dedicate in rete contenenti l’elenco delle escort Milano. Insomma, in questo senso, l’ultima parola spetterà solo a voi e al tipo di serate che desiderate passare, ma soprattutto al tipo di incontri a Milano che desiderate. A dimostrazione di ciò, la ricerca “incontri escort a Milano” è una delle più ricorrenti su internet nel 2022 per gli utenti italiani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli di proprietà di Voci di Città, rilasciati sotto licenza Creative Commons.

Sei libero di ridistribuirli e riprodurli, citando la fonte.

Valuta l’articolo!

Totale: 0 Media: 0

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *