asili-nido,-a-ionadi-al-via-le-domande-per-ottenere-voucher

Asili nido, a Ionadi al via le domande per ottenere voucher

Le richieste dovranno essere presentate entro il 20 novembre. Ecco l’ammontare del beneficio e chi può usufruirne

Redazione

Asili nido, a Ionadi al via le domande per ottenere voucher

 A Ionadi al via le domande per ottenere voucher a sostegno del costo mensile della retta di frequenza di nidi d’infanzia. La richiesta dovrà essere presentata entro il 20 novembre. L’amministrazione comunale punta infatti a «rafforzare – si legge nell’avviso pubblico- il sistema dei servizi educativi rivolti alla prima infanzia per rispondere al bisogno di accudimento dei bambini da 0-36 mesi, permettendo contestualmente una migliore conciliazione della vita familiare con le esigenze lavorative». Pertanto, al fine di rispondere alle esigenze dei nuclei familiari, sono stati programmati «contributi economici sotto forma di voucher, da destinare alle famiglie residenti sul territorio comunale, a parziale copertura del costo della retta per asili nido pubblici oppure privati accreditati in quanto servizi che concorrono, insieme alla famiglia, alla crescita, alla cura e all’educazione dei bambini». I voucher saranno spendibili presso asili accreditati ed ubicati sul territorio comunale e, nell’ipotesi di indisponibilità di posti, ubicati in altro paese, a condizione che almeno uno dei genitori lavori in tale Comune, il posto sia riservato a residente a Ionadi e il nido sia accreditato con provvedimento del Comune capofila del distretto socio-sanitario. [Continua in basso]

I destinatari

Comune di Ionadi

Potranno presentare domanda famiglie con minori a carico di età compresa 0-36 mesi. Tra i requisiti, la residenza (entrambi o uno dei genitori, legali affidatari, tutori dei minori) nel Comune di Ionadi, attestazione Isee in corso di validità non superiore alle 20mila euro. È previsto un “incremento perequativo” del 20% per le donne titolari di Partita Iva, al fine di agevolare la condizioni delle lavoratrici autonome con figli tra 0-36 mesi. La domanda dovrà essere consegna a mano, in busta chiusa, presso l’Ufficio Protocollo dell’Ente, oppure mediante invio della documentazione tramite posta elettronica all’indirizzo istituzionale protocollo.ionadi@asmepec. it.

Il contributo finanziabile dall’ente a totale o parziale copertura della spesa sostenuta, per un massimo di 10 mesi, è pari ad 150 euro mensili. Maggiori dettagli sull’avviso pubblicato online dal Comune.

LEGGI ANCHE: Asili e servizi per l’infanzia, l’assessore regionale Princi: «In campo 70 milioni»

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *