altri-consigli-per-il-risparmio-dell'energia-elettrica

Altri consigli per il risparmio dell'energia elettrica

1 minuto (tempo di lettura)

Vi avevamo già parlato di come risparmiare sul gas e sull’energia elettrica, ma visto che siamo in autunno, e l’inverno con relativo Natale e Capodanno è dietro l’angolo, è meglio non farsi trovare impreparati per uno dei periodi più costosi dell’anno.

Cerchiamo dunque di dare uno sguardo assieme ad altri cinque consigli che vi saranno molto utili per risparmiare un po’ sulla bolletta dell’energia elettrica!

Accendere la luce solo quando serve in una stanza

Potrebbe sembrare una sciocchezza, ma a volte capita a tutti di lasciare la luce accesa in una stanza, magari per tutta una notte, e rendersene conto solo molte ore dopo. Quanta energia sprecata insomma!

La cosa importante in questi casi è dunque dosare bene l’elettricità a disposizione quindi è meglio accendere la luce o gli altri elettrodomestici quando siamo in quella stanza per evitare di lasciarli accesi anche dopo aver terminato il loro uso. Diciamo che li si “tiene d’occhio”.

Se poi volete un altro consiglio utile sulla cucina, nel caso abbiate delle piastre elettriche, vi suggeriamo di spegnerle qualche momento prima in modo tale che il calore accumulato da queste ultime termini la cottura del cibo!

Lavatrici e lavastoviglie, solo se piene e negli orari giusti

Un altro punto critico, che va ad unirsi alla bolletta dell’acqua, è di certo l’utilizzo di alcuni elettrodomestici piuttosto “dispendiosi” come la lavatrice e/o la lavastoviglie. Certo, si tratta di prodotti utilissimo per una casa moderna, ma consumano davvero tanto.

Per evitare sprechi inutili vi suggeriamo quindi di spegnerle non appena hanno finito, anche se rimangono in stand by consumano ugualmente seppur in minima parte, e di farle andare quando sono piene e, soprattutto, ci si trova nelle fasce serali o nei weekend dove costa di meno.

Non tenere sempre i dispositivi in carica

In maniera molto simile alla “raccomandazione” di non tenere sempre i dispositivi in stand by c’è anche la questione relativa alla loro carica. Se state lavorando al computer portatile, per esempio, non occorre che stia sempre in carica perciò ricordatevi di utilizzarlo facendo affidamento anche sulla sua batteria.

La stessa cosa può valere anche per i dispositivi più disparati come, ad esempio, tablet, smartphone oppure console di gioco come la Nintendo Switch.

Aiutarsi con i dispositivi per una casa Smart

Se siete lontani da casa e, magari, vi siete scordati qualcosa di acceso oppure volete azionare un elettrodomestico nelle fasce di risparmio allora, la cosa più pratica da avere sotto mano, sono i dispositivi per la Smart Home.

Da smartphone è infatti possibile attivare o spegnere determinati elettrodomestici oppure impostare un timer per le luci andando semplicemente sull’app dedicata e selezionando le voci interessate con un paio di tap sullo schermo. Facile, non è vero?

Non servono sempre il microonde o il forno per scongelare il cibo

Sicuramente saprete che si possono fare tante cose mentre si aspetta, fare una puntata ad un casinò online oppure leggere il giornale, perciò prendetevi un po’ di tempo per voi quando ne avete l’occasione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli di proprietà di Voci di Città, rilasciati sotto licenza Creative Commons.

Sei libero di ridistribuirli e riprodurli, citando la fonte.

Valuta l’articolo!

Totale: 0 Media: 0

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *